Lettura:
Come funziona Booking per chi affitta? Tutto ciò che devi sapere
come funziona booking per chi affitta

Come funziona Booking per chi affitta? Tutto ciò che devi sapere

Se sei un proprietario e vuoi sapere come funziona Booking per te che affitti, allora questo articolo è esattamente ciò che cercavi.

Saprai già dell’enorme quantità di siti per affittare case vacanze nei quali puoi pubblicizzare la tua proprietà per raggiungere potenziali ospiti. Dato che ogni canale è diverso dagli altri, è importantissimo sapere come iscriversi a Booking, se sei un proprietario, e sapere come sfruttare al massimo questo portale.

Prima di continuare la lettura, che ne dici di scaricare il nostro manuale di online marketing? È gratis, e lo riceverai in pochi minuti dopo aver inserito la tua email qui sotto:

Avrai anche notato che ogni canale è diverso; per questo, apporta vantaggi diversi alla tua attività, avendo il suo sistema di promozione e il suo set di regole.


Sappiamo che c’è molto da imparare, è per questo che abbiamo messo insieme questa guida informativa su come funziona Booking.com per i proprietari.

Ecco un breve elenco degli argomenti che tratteremo:

  1. Cos’è Booking.com?
  2. Perché iscriversi a Booking.com?
  3. Affittare casa con Booking
  4. Come iscriversi a Booking.com se sei un host
  5. Come funziona Booking.com per proprietari
  6. Come integrare Booking.com con il tuo account Lodgify
  7. Come ottimizzare il tuo annuncio su Booking.com
  8. Come funziona Booking.com per chi affitta
  9. Booking.com: contatti per i proprietari

Non solo ti mostreremo come rendere visibili i tuoi annunci, ma ti offriremo anche alcuni consigli specifici che ti aiuteranno ad aumentare le prenotazioni su questa piattaforma.

Che cos’è Booking.com?

come funziona booking per proprietari

Booking.com è una delle più grandi agenzie online (dette anche OTA, online travel agency) al mondo nel settore dell’ospitalità. Offre tipi di alloggi diversissimi tra loro, fra i quali chiaramente anche case vacanza, B&B, appartamenti e case e camere in affitto. La sua offerta spazia su oltre 227 città, con una piattaforma disponibile in oltre 40 lingue sulla quale ogni giorno vengono prenotati più di 1.550.000 pernottamenti.

Perché iscriversi a Booking.com?

Oltre all’evidente visibilità che la pubblicità su questo enorme portale può offrirti (letteralmente piazzando la tua proprietà di fronte a migliaia di potenziali ospiti), contare su Booking.com per pubblicizzare la tua struttura ha altri interessanti vantaggi:

  • Puoi definire i requisiti che i tuoi ospiti dovranno soddisfare per poter affittare la tua proprietà. È un passaggio molto pratico che può proteggere la tua proprietà nel lungo termine.
  •  Se hai problemi con i tuoi ospiti, il loro servizio clienti è attivo 24 ore su 24.
  • Il sito è ottimizzato per i dispositivi mobili e fa apparire il tuo annuncio sui motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo.
  • Non esiste un contratto a lungo termine. Ciò significa che se decidi di smettere di utilizzare i servizi di Booking.com, puoi lasciare il sito quando vuoi
  • Non viene addebitato alcun costo aggiuntivo all’ospite. A differenza di altre OTA, il prezzo visibile su Booking.com è il prezzo che gli ospiti pagheranno effettivamente.

Iscriversi a Booking.com richiede che il tuo annuncio sia prenotabile istantaneamente. Mentre per alcuni questo può sembrare più un un problema che un vantaggio, non è affatto così! I viaggiatori preferiscono avere libertà e flessibilità per poter prenotare il loro viaggio quando vogliono, senza dover attendere l’approvazione del proprietario. Detto questo, offrendo la prenotazione istantanea, devi avere un calendario sempre aggiornato ed essere sempre attento alle richieste dei tuoi ospiti.

Affittare casa con Booking

Quanto sopra dovrebbe farti capire che decidere di dedicarsi all’affitto di case vacanza o di camere (o di qualsivoglia altra sistemazione) su Booking non è una cosa banale.  È semplice (o, almeno, può esserlo) ma non banale, perché richiede una dedizione e un impegno costante. D’altra parte, Booking ti mette a disposizione una vetrina mondiale, sta a te non sprecarla. 

Una distrazione, una dimenticanza, ed ecco che compare una brutta recensione che può minare tutta la tua credibilità. Affittare con Booking (come con altre OTA, ma Booking è la più grande di tutte) ti fa perdere qualcosa in termini di commissione, è vero, ma ti permette di acquisire una base clienti che, poi, potrà prenotare direttamente sul tuo sito (e Lodgify ti aiuterà, in questo). Diciamo che iscriversi a Booking ti dà una marea di vantaggi, con lo svantaggio di trovarti alle prese con un sacco di concorrenti e con le fatture delle spese di commissione: alla fine, un ben misero scotto da pagare per la visibilità che ti permette di avere. Soprattutto all’inizio della tua attività, entrare in Booking per affittare è un must.

Come iscriversi a Booking.com se sei un host

creare account booking

Se ancora non sei presente sul portale, la prima cosa che devi fare per iscriverti su Booking è inserire la tua struttura. Non si tratta di una semplice registrazione utente. Per non crearti confusione, qui sotto ti spieghiamo passo per passo come iscriversi a Booking.com in qualità di host:

  1. Vai sulla homepage di Booking.com dal tuo pc, cellulare o tablet.
  2. Clicca su “Registra la tua struttura” nel menu in alto a destra
  3. Inserisci tutte le informazioni relative alla tua proprietà
  4. Continua i vari step di registrazione cliccando su “Procedi”
  5. Crea una nuova password con le credenziali di accesso all’extranet che riceverai via mail
  6. Carica prezzi, disponibilità e contenuti
  7. Una volta completato il tutto, metti online la struttura

Come funziona Booking.com per proprietari: aspetti principali

Poiché ogni proprietario di una casa vacanza ha esigenze diverse, è importante che tu sappia come funziona Booking.com per appartamenti, case vacanza e strutture in affitto in generale. Se le loro esigenze si adattano a te e alle tue esigenze aziendali, provaci!

come funziona booking per appartamenti

1. Politica di annullamento

Come abbiamo visto sopra, la caratteristica forse più importante di questo canale è il fatto che consente solo prenotazioni istantanee. Ciò significa quindi che, in quanto proprietario, devi accettare tutte le prenotazioni che vengono fatte per la tua proprietà. Nel caso in cui non le accettassi tutte, verrebbe applicato un costo di cancellazione. Potresti inoltre dover aggiungere la differenza che l’ospite ha dovuto pagare per essere trasferito in un’altra struttura (nel caso in cui sia più costosa della tua) oltre alla penale per l’annullamento.

Detto questo, ti ricordiamo che Booking.com ti consente di specificare il tipo di ospiti che desideri ospitare. La presenza di questo filtro consentirà di evitare di dover annullare eventuali prenotazioni già confermate pagando una penale.

2. Commissioni previste

Il modello di Booking.com contempla l’addebito di commissioni solamente all’host. In altre parole, solamente a te, proprietario o gestore della proprietà. Le commissioni di Booking.com sono solitamente di circa il 15-18% dell’importo della prenotazione, ogni volta che ne ricevi una. La percentuale di commissione su Booking.com può variare a seconda di fattori come la posizione della proprietà, la sua dimensione o l’adesione a particolari programmi di promozione. La cosa buona è che creare un account su Booking.com è assolutamente gratuito: paghi la commissione solo se e quando ricevi una prenotazione.

3. Ottimizzazione delle descrizioni

Nella comprensione di come funziona Booking.com per i proprietari, capire l’importanza della descrizione è centrale. La descrizione della tua proprietà dovrebbe contenere tutte le informazioni richieste da Booking.com. Ad esempio, è necessario specificare cose come quante camere da letto o bagni ha la proprietà, gli orari di check-in e check-out e qualsiasi politica di cancellazione prevista.

Avere un annuncio il più completo possibile è sempre da preferirsi. Per questo, sarebbe opportuno anche che aggiungessi almeno 10 servizi che offri nella tua proprietà e almeno 10 fotografie. In ogni caso, Booking.com ti ricorderà cosa includere quando inizierai a creare la tua inserzione.

Cerchi ispirazione per scrivere la descrizione della tua proprietà? Scarica gratuitamente il nostro esempio di descrizione per case vacanza e valorizza il tuo annuncio per aumentare le possibilità di essere prenotato!

4. Definizione di tariffe e pagamenti

Infine, se decidi di utilizzare Booking.com come uno dei tuoi canali di promozione, ti verrà fornita una gateway di pagamento per accettare pagamenti online. Quando imposti le tue tariffe su Booking.com, puoi selezionare il prezzo per ospite, il prezzo per notte o il prezzo per soggiorno. Questo è una cosa molto positiva per gli host in quanto permette di scegliere l’opzione più adatta alla tua attività!

5. come funziona Booking per i proprietari sui pagamenti

Booking agisce come semplice intermediario tra l’host (ovvero te) e il cliente in cerca di un alloggio. Questo significa che il contratto di prenotazione è tra host e ospite. Booking si trattiene solamente una commissione sul pagamento totale, ma non prende niente all’ospite.

Il pagamento della prenotazione può avvenire in due modi:

  • Pagamento all’arrivo o alla fine del soggiorno, dopo aver prenotato sulla piattaforma 
  • Pagamento anticipato per prenotazioni non rimborsabili. 

Ma, al di là del contratto con l’ospite, avrai anche un contratto con Booking, in forza del quale dovrai pagare una commissione sui soggiorni confermati ed effettuati e su quelle prenotazioni che non si sono tradotte in soggiorni ma che sono in parte o totalmente non rimborsabili. 

La realtà è che Booking è una piattaforma cui è estremamente facile accedere e la cui gestione è del tutto intuitiva. Questo non vuol dire che tu non debba leggere le istruzioni per l’uso, però!

Booking ti invierà ogni mese una fattura con le commissioni applicate, come si è detto, sia ai soggiorni effettuati (ma solo dopo il check-out) che alle prenotazioni non rimborsabili, perché magari cancellate troppo tardi.

Come integrare Booking.com con il tuo account Lodgify

Sincronizzare il calendario di Booking.com con quello del tuo sito web è molto importante per la tua attività, ed è per questo che a Lodgify offriamo ai proprietari una connessione API bidirezionale completa con Booking.com. Ciò significa che, all’interno del tuo account Lodgify, potrai gestire tutto ciò che riguarda i tuoi annunci.

come iscriversi a booking

Se hai già un account Lodgify e desideri registrare la tua proprietà su Booking.com, la configurazione sarà semplicissima. Inoltre, non dovrai preoccuparti in alcun modo di modificare calendari e tariffe su entrambe le piattaforme: potrai farlo direttamente all’interno del tuo account Lodgify.

Il nostro team di esperti sarà sempre a disposizione per aiutarti nell’integrazione di Lodgify e Booking.com. La connessione è completamente gratuita e ti aiuterà a risparmiare molto tempo nella gestione della tua attività!

I passaggi per registrare la tua proprietà su Booking.com con Lodgify

  1. Registrati (come visto sopra) per creare il tuo account Booking gratuito.
  2. Imposta la tua o le tue proprietà in modo che corrispondano alle quelle del tuo account Lodgify.
  3. Seleziona Lodgify come “Channel Manager” su Booking.com.
  4. Contattaci e ti aiuteremo a connettere i due canali.

Come funziona Booking.com per chi affitta: ottimizzazione dell’annuncio

booking come iscriversi

1. Rispondi immediatamente a qualsiasi richiesta

Poiché, come abbiamo già visto, Booking.com è un canale di prenotazione istantanea, tutte le comunicazioni con i tuoi potenziali ospiti dovranno avvenire il più rapidamente possibile. Ciò significa che dovrai essere sempre attento ai nuovi messaggi che ricevi e, se vorrai risparmiare tempo e fatica, preparare delle risposte automatiche ad hoc. Avendo a disposizione delle risposte complete che risolvano i problemi più frequenti, sarai in grado di soddisfare le tue richieste in pochi clic.

2. Sii cristallino con le informazioni

Le risposte automatiche sono un’ottima soluzione, ma è ancora meglio quando non hai alcuna richiesta a cui rispondere! Certo, ma come puoi ridurre il numero di richieste che ricevi? Essendo il più chiaro e cristallino possibile già all’interno del tuo annuncio. Mettiti nei panni dei tuoi ospiti e pensa a tutte le domande che potrebbero volerti fare. Di quali informazioni possono aver bisogno prima di effettuare una prenotazione? Spiega nel dettaglio il possibile e includi sempre tutto ciò che offri durante il soggiorno nella la tua struttura.

3. Sfrutta al massimo le foto

Gli ospiti che sono alla ricerca della loro prossima casa vacanza vogliono vederla da tutte le angolazioni  possibili e immaginabili. Assicurati di includere parecchie foto di alta qualità (2018 x 1536 pixel) di ogni angolo della tua proprietà in modo che i viaggiatori sappiano esattamente cosa aspettarsi. E mettiti nei loro panni! Pensa a cosa ti piacerebbe vedere sulle foto, se tu stessi scegliendo una casa per le vacanze. Le foto possono anche aiutare a risolvere eventuali dubbi sul tipo di letti che hai a disposizione, sul fatto che la cucina abbia un forno o meno e così via. Tutti dubbi che, se chiariti prima, evitano di trasformarsi poi in domande e perdite di tempo per te.

4. Mostra nel dettaglio i tuoi servizi

Quando inserisci nel tuo annuncio i servizi che offri nella tua struttura assicurati di includerli tutti, ma proprio tutti! Sì, anche quelli che sembrano ovvi. Se riesci, controlla i tuoi concorrenti (ossia le proprietà nella tua stessa area e con numero di camere e/o bagni simile) per vedere quali servizi hanno evidenziato. Potresti anche scoprire di essere in grado di offrire qualcosa che loro non danno, il che aiuterà il tuo appartamento o casa vacanze a distinguersi dalla massa.

Ora che sai come funziona Booking.com per appartamenti e proprietà in affitto, non c’è motivo di aspettare. Segui in nostri consigli e crea un fantastico annuncio su Booking.com che ti aiuterà a ottenere più prenotazioni!

Booking.com: contatti per i proprietari

Tutto quanto ti serve si trova già sul sito https://www.booking.com/index.it.html – Dalla registrazione della tua struttura all’help desk dell’assistenza clienti, non occorre che tu vada tanto in giro a cercare.

Nella parte bassa del sito, subito sopra la gestione delle preferenze dei cookie, troverai nel centro e sulla destra la colonna più importante, quella con il “Partner help” (che raccoglie una serie di articoli sulle problematiche più importanti per gli host), l’”Assistenza clienti” che puoi contattare sia per live chat che per telefono. Se hai dei dubbi su qualcosa, puoi anche messaggiare dalla extranet (di solito rispondono in 24 ore) e, nella “sezione messaggi”, puoi trovare il numero per chiamare direttamente Booking. C’è anche un numero dedicato per la contabilità.


Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.