Lettura:
Cos’è il Dynamic Pricing? La tua casa vacanza ne ha bisogno?
Precios dinámicos para el alquiler vacacional

Cos’è il Dynamic Pricing? La tua casa vacanza ne ha bisogno?

Il prezzo è uno dei più importanti fattori decisionali che vengono presi in considerazione dagli ospiti nel paragonare le sistemazioni. È per questo motivo che è importante impostare un prezzo competitivo all’interno del tuo mercato.

Se i tuoi prezzi sono troppo alti, rischi di avere meno prenotazioni e darai agli ospiti delle aspettative alte in merito a quali servizi aspettarsi. Se non riesci a rispondere a tali aspettative, ecco le brutte esperienze e, quindi, le recensioni negative.

D’altra parte, mettere un prezzo troppo basso non è, ugualmente, il modo giusto di procedere. Anche se otterrai più prenotazioni nel breve termine, a lungo termine minimizzerai i tuoi profitti.

La chiave è trovare il punto giusto, con prezzi che cattureranno l’attenzione dei tuoi potenziali ospiti e che copriranno i tuoi costi fornendoti un profitto. Tuttavia, non è un compito facile. Ci sono molte cose da considerare: stagioni, eventi nelle vicinanze, concorrenti, durata del soggiorno, ecc. L’implementazione del dynamic pricing nella tua casa vacanze ti aiuterà a rimanere competitivo 365 giorni all’anno e a permetterti di continuare a guadagnare.


Cos’è il prezzo dinamico?

Il prezzo dinamico o dynamic pricing utilizza algoritmi per calcolare e regolare i prezzi in tempo reale. Con questa strategia di prezzi, potrai ottimizzare le tariffe per dare una spinta alle prenotazioni e migliorare i margini di profitto.

La definizione del dynamic pricing è semplice: si tratta di una strategia che il settore dell’ospitalità usa da decenni, e che utilizza abilmente la tecnologia per regolare le tue tariffe a notte in base all’offerta e alla domanda. Pensa a questo sistema come a un mago che lavora costantemente per te, per aumentare il tuo fatturato.

Definizione di Dynamic Pricing

Allora, come viene stabilita la tua tariffa a notte? Prima di tutto, ci sono diversi aspetti che devi preventivamente analizzare per stabilire il tuo prezzo di base. Tra questi vi sono le spese di gestione, le tariffe dei tuoi concorrenti o le date di alta stagione nella tua regione. Questa fase di analisi iniziale sarà essenziale per determinare il calendario dei prezzi e, una volta completata, ti permetterà di applicare le variazioni dinamiche che riterrai opportune.

Allo stesso modo, anche la tua flessibilità nell’adattarti alla situazione attuale sarà decisiva. Occasionalmente, eventi al di fuori del nostro controllo possono contribuire all’impennata o al calo della domanda. Per esempio, nel 2021, più di 90.000 visitatori hanno visitato Lucca Comics & Games a Lucca, alla fine di ottobre e nei primi giorni di novembre. L’impatto economico che tale evento ha registrato, anche nelle province vicine e in un periodo normalmente poco interessante per il turismo, dovrebbe far considerare questo festival come alta stagione, almeno per le strutture presenti in un raggio di 50 chilometri dall’evento,  e i proprietarie e i gestori dovrebbero quindi adattare i prezzi di conseguenza.

La capacità di cambiare le tariffe del tuo affitto a breve termine e di adattarti alla situazione attuale ti permetterà di ottenere il massimo dalla tua attività di affitti vacanze.

Quali sono le differenze tra dynamic pricing e gestione delle entrate?

Per quanto il prezzo dinamico sia una delle tante strategie di gestione delle entrate, questo non significa che sia possibile usare i due termini in modo intercambiabile. Entrambi i concetti considerano che le tue tariffe variano in base a diverse regole predefinite; entrambi si appoggiano in modo consistente a dati e tecnologia per fare le previsioni più accurate di quale dovrebbe essere il prezzo giusto.

Tuttavia, questi termini non dovrebbero essere confusi con strategie di sconto, perché il dynamic pricing e la gestione delle entrate aumentano i prezzi, in particolare nei momenti di maggiore domanda.

Quali sono i software per il dynamic pricing più noti per gli affitti a breve termine e le case vacanza?

Non devi necessariamente impostare le tue regole di prezzo manualmente. Con l’aiuto di software per il prezzo dinamico come PriceLabs e Beyond Pricing è possibile automatizzare tutto. Questi strumenti permettono ai professionisti delle case vacanze di impostare delle regole per gestire i prezzi e le restrizioni sui pernottamenti e di risparmiare ore nel processo.

Cos’è il prezzo dinamico?

Il software di prezzi dinamici si collega direttamente al tuo sistema di gestione delle proprietà o all’account Airbnb. Dopo aver sincronizzato i tuoi account, gli strumenti esamineranno i prezzi ed emetteranno le raccomandazioni di aggiustamento necessarie. Una volta che li avrai approvati (o modificati), si rifletteranno nel tuo calendario.

Come viene calcolato il prezzo dinamico?

Questi strumenti utilizzeranno la tariffa media di base come punto di partenza. Se la tua tariffa media a notte in alta stagione è di 300 Euro e in bassa stagione è di 100 Euro, il tuo prezzo base sarà di 200 Euro. Sebbene ogni strumento calcoli i prezzi in modo diverso, normalmente considerano i fattori seguenti:

  • Stagionalità: Gli strumenti regolano il tuo prezzo di base secondo la stagione dell’anno. Per fare ciò, analizzano le tendenze storiche di case vacanze e hotel nella tua regione.
  • Giorni della settimana: questi tool analizzano il prezzo della sistemazione nella tua area secondo il giorno della settimana, applicando i necessari aumenti o sconti.
  • Lasso di tempo: Questo si riferisce al tempo che intercorre tra il momento in cui gli utenti prenotano la tua sistemazione e la data del loro check-in. Gli strumenti di prezzi dinamici utilizzano questi dati per offrire sconti sulle prenotazioni last minute (per riempire i vuoti del tuo calendario) o sulle prenotazioni fatte in anticipo (per garantire la massima occupazione possibile).
  • Giorni di vacanza ed eventi importanti: Questi strumenti determineranno le date più richieste dopo aver analizzato l’occupazione dei tuoi concorrenti locali. Puoi anche aggiungere una lista dei principali eventi nella tua zona per ridurre il margine di errore.
  • Giorni “orfani”: Non c’è niente di peggio dell’avere buchi in mezzo a un calendario molto pieno. Per questa ragione, gli strumenti genereranno sconti automatici per incentivare le prenotazioni in questi “giorni orfani”.
  • Personalizzazione: In ultima analisi, sono i proprietari e i manager che decidono la strategia da perseguire. Puoi perciò stabilire una gamma di prezzi minimi e massimi che gli strumenti rispetteranno a dispetto di tutto.

Cos’è lo smart pricing Airbnb?

Anche Airbnb ha il suo sistema di automazione dei prezzi dinamici. Si tratta di uno strumento integrato nel calendario di Airbnb che ti permette di adattare automaticamente il prezzo della tua proprietà in base alla domanda di annunci simili al tuo.

Cos’è lo smart pricing Airbnb?

La piattaforma prende in considerazione più di 70 fattori come la data del check-in, la domanda del mercato, la stagionalità, le recensioni degli annunci o i servizi offerti. Airbnb valuta anche il numero di visite giornaliere al tuo annuncio e il tempo che gli utenti trascorrono sulla tua pagina. Airbnb ti permette anche di selezionare un prezzo minimo e massimo per notte: è in questo modo che gli host hanno sempre il controllo sulla loro attività.

E da non dimenticare…

Dovresti usare il prezzo dinamico o dynamic pricing nella tua attività di affitto vacanze? Dipende!

Adattare le tariffe in base alla domanda o alla stagionalità ti permetterà di essere molto più competitivo e di aumentare i margini di profitto. Tuttavia, è bene tenere sempre un occhio attento sui prezzi per vedere se sono adatti alla sistemazione che offri e al tuo stile di gestione.


Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.