Lettura:
Guida alle pulizie anti-Covid per le case vacanza

Guida alle pulizie anti-Covid per le case vacanza

La pandemia di Covid-19 che continua a imperversare in tutto il mondo ci ha reso penosamente coscienti di quanto poco sappiamo su cosa fare per tutelare la nostra salute, anche e soprattutto dal punto di vista dell’igiene della nostra casa. 

Ovviamente, parlando di affittare case vacanza per ospiti italiani o stranieri, la questione diventa ancora più pressante: come è possibile, infatti, garantire ai nostri ospiti una casa non solo perfettamente pulita ma anche sanificata e disinfettata?

Bene, è inutile prenderci in giro: non esistono ambienti totalmente privi di microbi o di batteri, per quanti sforzi possiamo fare. Forse l’unica soluzione sarebbe di far pulire la nostra casa vacanze a una ditta specializzata in sanificazioni e disinfezioni, ma quanto verrebbe a costarci, nel lungo termine?

L’unico sistema per affrontare questi tempi difficili con serenità, trasmettendo la stessa serenità – insieme a una notevole dose di sicurezza – anche ai nostri ospiti, è di affrontare il problema “pulizia” in modo scientifico e metodico.

Tre livelli di pulizia

pulizia delle case vacanza durante il COVID-19

Distinguiamo, intanto, tre livelli di pulizia: la pulizia semplice, la disinfezione e la sanificazione.

Per pulizia semplice intendiamo la rimozione della sporcizia visibile da piani e superfici, utilizzando un detergente e un panno o una spugna. Le superfici saranno apparentemente linde, prive di macchie e di sporco.

Con la disinfezione si passa al livello successivo: si devono trattare le superfici e i piani preventivamente puliti (ovvero dai quali è stata rimossa la sporcizia visibile) con prodotti chimici o fisici che permettano la riduzione del carico microbico presente negli ambienti in cui si vive. Con una buona disinfezione si riesce a distruggere microrganismi patogeni. 

La sanificazione prevede un ulteriore passaggio di livello, con procedure effettuate – nella maggior parte dei casi – da professionisti, che prevedono l’utilizzo di disinfettanti potenti come il perossido di idrogeno e che riescono a raggiungere anche aree della casa dove noi non potremmo mai arrivare, come le tubature o le superfici difficili.

Ovviamente, la sanificazione risolve i problemi alla radice. Nel caso scoprissimo che nella nostra casa vacanze ha vissuto un positivo al Covid-19, probabilmente la cosa migliore sarebbe far sanificare tutti gli ambienti da professionisti del settore. 

Ma, a cose normali, una buona disinfezione basta e avanza. L’importante è seguire poche e facili regole: 

1. Evitare di avere superfici piene di cose

Avere ambienti dove vi siano pochi soprammobili e poco disordine, in modo che coloro che devono pulire possano procedere senza intoppi né perdite di tempo.

2. Proteggersi per pulire

Protocollo di sicurezza sanitaria anti-Covid

Per fare le pulizie, utilizzare sempre guanti monouso e prodotti monouso come salviette di carta o panni. Se si utilizzano stracci, accertarsi poi di lavarli alla temperatura più alta possibile. Alla fine della pulizia, dopo aver rimosso i guanti, lavarsi bene le mani con acqua e sapone per 20 secondi e più. Nel caso questo non fosse possibile, disinfettare le mani con il gel.

3. Ogni stanza ha la sua cura

Ricordare che il coronavirus permane molto più a lungo sulle superfici dure. Quindi, prestare particolare attenzione ai due ambienti più “vissuti” della casa, il bagno e la cucina, che dovranno ricevere una pulizia/disinfezione particolarmente attenta.

4. Pulire tutte le superfici

In particolare quelle che si toccano con più facilità come maniglie di armadi, cassettiere e porte, piani di lavoro, telecomandi, interruttori della luce, elettrodomestici, ecc. Utilizzare prima un normale detergente per rimuovere lo sporco e successivamente passare alla fase di disinfezione con prodotti a base di alcol, ipoclorito (candeggina) o, ancora, acqua ossigenata, diluiti o presenti in prodotti già pronti. Di solito questi prodotti devono restare sulle superfici per qualche minuto per sviluppare l’effetto antimicrobico e antibatterico, ed è opportuno leggere sempre le etichette proprio per capire come vadano utilizzati. Meglio cercare prodotti poco profumati: dovendoli usare per lungo tempo, è bene non “caricare” l’ambiente di profumi che potrebbero essere troppo invasivi o non graditi ai nostri ospiti.

Se per i piani esistono prodotti che, con una sola passata, puliscono e disinfettano, per le grandi superfici come i pavimenti è fondamentale fare la doppia passata: il detergente prima, per rimuovere lo sporco (il virus si attacca alla polvere), e poi il disinfettante per rimuovere la maggior quantità possibile di virus o batteri.

Per chi pulisce la casa

pulizia delle case vacanza

Se la pulizia della nostra casa vacanze viene effettuata da una ditta o da professionisti del settore, è senz’altro una buona idea chiarire prima quali siano le loro pratiche anti-Covid. L’ideale sarebbe che, per fare le pulizie, si dotassero di tute da indossare sopra gli abiti o al loro posto, in modo da non portare (eventualmente) dall’esterno il virus nell’ambiente. È comunque necessario che siano muniti di guanti monouso e di mascherina, da gettare alla fine della pulizia. Se notiamo una certa “rilassatezza”, nell’affrontare la pulizia, meglio cambiare ditta: probabilmente non prendono con la dovuta serietà l’emergenza Covid che invece, soprattutto quando si affitta una casa vacanze, va tenuta nella massima considerazione.

Per gli ospiti della nostra casa vacanze

Anche gli ospiti devono fare la loro parte. Per far loro dormire sonni tranquilli, riforniamo la casa di prodotti per la pulizia e la disinfezione, dotiamola di mascherine almeno per i primi due giorni (in buste chiuse e sigillate, naturalmente), guanti monouso e gel disinfettante per le mani, salviette antibatteriche, rotoli di carta da cucina, ecc. Lasciamo un appunto con scritto in varie lingue a cosa servono i diversi prodotti e come vanno usati, così che gli ospiti non possano sbagliarsi.

Se gli ospiti vengono da lontano o hanno preso un aereo, è improbabile che possano portarsi dietro lenzuola o asciugamani, altrimenti questa opzione sarebbe da preferire: noi tutti ci fidiamo di più della pulizia e degli oggetti di casa nostra. Ma a cose normali, a parte le lenzuola che ovviamente saranno da cambiare dopo ogni soggiorno o anche più volte, secondo la lunghezza della permanenza, teniamo presente che dovremo lavare ad alta temperatura anche coperte, copriletti, copridivano: pertanto, più semplici e robuste sono queste cose, meglio sarà per noi. 

 Suggerimenti per i padroni di casa al tempo del Covid-19

  • Mettere in risalto, sul sito o sulle piattaforme dove pubblicizziamo la nostra casa vacanze, quello che stiamo facendo per garantire ai nostri ospiti una casa pulita e disinfettata.
  • Evitare di millantare che abbiamo una “casa a prova di Covid”: non esiste niente del genere, tanto più che il Covid possono anche portarlo da fuori…
  • Nel contratto di affitto, menzionare  ̶  tra le altre cose di cui il proprietario non è responsabile, ovvero ferite, incidenti, reazioni allergiche, ecc  ̶  anche i virus.

Coronavirus regole di pulizia

  • È probabile che i nostri ospiti trascorreranno molto più tempo del normale in casa, producendo quindi anche più sporco: fornire loro ulteriori contenitori per il pattume, e magari trovare il modo di rimuoverli con maggiore frequenza, potrebbe essere un modo per mantenere la casa più pulita.
  • Ricordarsi che arieggiare la casa è uno dei sistemi raccomandati per abbassare il rischio di Covid-19. Quindi, alla fine di ogni permanenza, è bene lasciare le finestre aperte in modo da far cambiare l’aria all’interno. La stessa cosa andrà suggerita ai nostri ospiti… sperando che il tempo e la temperatura non siano troppo inclementi!
  • Se, guardando il nostro software case vacanze, ci accorgiamo che abbiamo poco tempo per pulire e arieggiare, avvisiamo per tempo gli ospiti in partenza che il check-out è tassativo a una certa ora, e avvisiamo anche gli ospiti in arrivo di non presentarsi prima dell’ora prevista: ricordiamo loro che lo facciamo per garantire la loro sicurezza!

Come abbiamo visto, l’importante è non prendere alla leggera le pulizie della nostra casa vacanze. Se prima ci impegnavamo molto, perché gli ospiti trovassero la casa linda e perfetta, ora dobbiamo fare di più: pulizia e disinfezione particolarmente accurate, con i prodotti giusti, e una serie di accortezza per fare sì che i nostri ospiti si godano la vita in vacanza stando attenti, ma senza stress. 

Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.