Lettura:
Come investire in case vacanza?
investire in una casa vacanze

Come investire in case vacanza?

Sei interessato a fare un investimento e ti stai chiedendo quanto si guadagna con una casa vacanze? Bene, in questo articolo troverai molte informazioni che fanno al caso tuo.

Comprare una casa per affittarla è un ottimo modo per investire i tuoi soldi e, nello specifico, investire in una casa vacanze è un’opportunità perfetta per generare un guadagno costante nel tempo e costruire un business allo stesso tempo (soprattutto ora che il settore è in piena espansione).

Rimanendo in tema investimenti, prima di continuare a leggere, perché non scarichi il nostro business plan per case vacanza? È assolutamente gratuito e lo potrai ricevere in pochi minuti semplicemente inserendo il tuo indirizzo email qui sotto.

Attualmente, escludendo l’anno della pandemia che non può essere preso in considerazione, il fatturato generato dai viaggiatori relativo alle spese di alloggio in case vacanza è di poco inferiore al miliardo di euro, secondo lo studio di HomeAway e il centro Ciset dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Quindi, se sei pronto a far parte di questa famiglia che sta diventando sempre più grande, considera quanto esponiamo di seguito.

Dove investire in case vacanze? E perché?

investire in case vacanze in veneto

L’Italia, si sa, è una terra meravigliosa piena di luoghi stupendi dove trascorrere vacanze indimenticabili. Ma non tutti i posti sono ugualmente interessanti per comprarvi una casa, soprattutto se si pensa di affittarla e ricavarne così  un guadagno.

Come sa bene chiunque abbia avuto a che fare con investimenti immobiliari, devi essere consapevole dell’importanza che ha la location per il successo della tua attività in questo settore. Quando ti troverai a dover decidere dove investire in case vacanza, il criterio di valutazione non potrà ridursi al luogo dove tu vorresti trascorrere le vacanze. Il luogo in cui decidi di avviare la tua casa vacanze dovrà tenere conto sia della domanda di affitti brevi che della potenzialità in termini di guadagno.

La prima domanda che devi porti è questa: vorrai affittarla per tutto l’anno oppure solamente in alta stagione? Vuoi tenerla un po’ per te e famiglia, per passarci qualche vacanza anche fuori stagione, o preferisci che sia un investimento puro e semplice?

Se vuoi che sia un investimento, allora scegli una città importante, per l’arte o per il business. Con le città lavorerai tutto l’anno senza pause (… Covid permettendo), e sarà senz’altro un lavoro a tempo pieno. Gli affitti brevi, soprattutto, danno parecchio lavoro.

Se vuoi che sia un’entrata extra e conti di lavorare soprattutto nei mesi estivi, allora non ci sono dubbi: mare (o lago). I viaggiatori che preferiscono l’una o l’altra destinazione abbondano, e ci sarà sempre chi vorrà immergersi nel caldo più torrido, con uno specchio d’acqua a portata di piede, per sentirsi davvero “in vacanza”. Ottimo investimento anche la montagna, però, per la possibilità  di sfruttare non solo i mesi estivi ma anche quei due o tre mesi che d’inverno ti offrono la possibilità di sciare e ritemprarti nelle temperature più gelide. E quando non ci sono ospiti, perché no?, ci scappa anche la vacanza per te e famiglia.

Se preferisci lavorare in modo non esagerato durante i mesi estivi, e non vuoi escludere del tutto le mezze stagioni, l’entroterra – magari in fascinose zone collinari – fa per te. È probabile che non sarai mai del tutto pieno, durante l’estate, ma potrai contare anche sui viaggiatori dei fine settimana lunghi durante la primavera e l’autunno. Per aiutarti a decidere dove effettuare questo investimento in casa vacanze, abbiamo messo insieme una lista di 7 località italiane che sembrano favorire investimenti in questo momento storico e che possono “funzionare” anche nel caso tra i tuoi clienti vi fossero smart worker. 

I luoghi “sicuri”

Milano

investire in case vacanza

La Lombardia, e in particolare Milano, è in testa alle classifiche delle località che hanno attirato il maggior numero di turisti lo scorso anno. Si stima che in meno di quindici anni, grazie ad un’attività di affitti brevi, sia possibile ripagarsi l’acquisto di un trilocale. Le zone in cui si registra maggiore domanda di case vacanze sono Porta Garibaldi, Brera, Stazione Centrale, quest’ultima ancora particolarmente conveniente in termini di prezzo d’acquisto… per ora!

Veneto

investire in case vacanza in veneto

Il Veneto segue la Lombardia nella classifica con ben due città in cui il rapporto tra domanda e potenzialità di guadagno strizza l’occhio ai proprietari: Verona e Padova. Entrambi i centri storici di queste città fanno registrare un prezzo d’acquisto decisamente più basso rispetto a Milano o Roma (fino al 45% in meno).

Roma

investire in case vacanze roma

Oltre alle più note aree universitarie e ospedaliere, crescono le richieste tra i viaggiatori nei quartieri di Monti e Trastevere, vicine al Colosseo e a Via dei Fori Imperiali, nonché a ridosso di importanti stazioni. Anche la zona dell’Eur sembra essere sempre più richiesta dalla clientela business. Per rientrare da un investimento immobiliare nella capitale, tuttavia, possono essere necessari anche fino a quindici anni.

Liguria

investire in case vacanze liguria

In Liguria sono diversi i centri che fanno gola ai viaggiatori, ma anche a chi dispone di un budget per l’acquisto di un immobile da convertire in un’attività di case vacanze. Levanto, ad esempio, avrebbe un potenziale di introiti mensili che arriva fino a 2.700 euro, mentre si sale se si decide di investire a Sestri Levante (2.800) o Camogli (3.100), fino ai 4.000 euro mensili stimati per una proprietà a Santa Margherita. Va da sé che, con i potenziali guadagni, salgono anche i prezzi d’acquisto.

Firenze

investire in case vacanze firenze

Firenze è da sempre una delle mete italiane più ambite dai turisti di tutto il mondo, nonché una città con altissima concentrazione di appartamenti annunciati su Airbnb. Comprare un appartamento da convertire in casa vacanze con un budget medio e in zone semi centrali, costa in media 3.500 euro/mq. Il prezzo sale se ci si avvicina alle zone più centrali, ma la domanda di affitti brevi a Firenze è talmente elevata che è davvero difficile trovare aree in cui la domanda sia scarsa. Il tempo di rientro dall’investimento è circa 6 anni.

Campania

investire in case vacanze campania

La capitale partenopea ha visto raddoppiare negli ultimi anni la richiesta di case vacanze, soprattutto nel centro storico e in zone particolarmente affascinanti come Posillipo e Chiaia, dove di conseguenza gli investimenti richiedono un budget non indifferente. Stesso discorso per Positano, Sorrento e Costiera Amalfitana in generale, dove sicuramente non sarà difficile affittare, anche a prezzi elevati, una casa vacanze o un piccolo b&b. Caso a parte è quello di Capri, dove il prezzo di un immobile può arrivare a 10.000 euro al mq.

Torino

investire in case vacanza a torino

A Torino l’acquisto di un immobile va dai 92-95.000 euro di quartieri come Madonna del Pilone o San Paolo, fino ai 102-104.000 euro del centro storico e Mirafiori-Unione Sovietica. Il rendimento netto per una casa vacanze in questa città oscilla fra il 3,5% e il 4,2%.

Secondo Halldis il profitto per i proprietari si attesta tra gli 8.000-10.000 euro l’anno al netto di tasse e costi di gestione. Stando alle loro previsioni, considerando che sono circa 500.000 i proprietari di affitti brevi e i numero di immobili ancora disponibili, sé ipotizzabile che questo mercato possa interessare altri 500.000 immobili, con un conseguente ritorno per l’economia del Paese.

Ma conviene comprare casa per affittarla? 5 modi per capirlo

Gli interrogativi principali che frullano nella testa di molte persone vogliose di aprire una casa vacanze e lanciarsi in un investimento immobiliare sono quasi sempre questi: quanto rende una casa vacanze? Conviene investire in case vacanza? Facendo affidamento sulla logica, come potrai immaginare, la risposta è: dipende.

Per capire se conviene fare un investimento in una casa vacanze, alla base di tutto deve sempre esserci un’analisi accurata. Devi ponderare con cautela tutti gli aspetti che questo passo implica, a partire dalla valutazione delle tua situazione di partenza (in termini di disponibilità economiche), la decisione di dove investire in una casa vacanze e quali obiettivi ti poni nel medio e lungo termine.

Di seguito abbiamo stilato 5 aspetti fondamentali che devi assolutamente considerare prima di valutare quanto si guadagna con una casa vacanze e decidere di investire.

1. Definisci i tuoi obiettivi

Prima di cercare la proprietà perfetta (e dopo aver approvato la prima serie di documenti necessari per acquistarla), poniti questa domanda: perché hai deciso di investire in una casa vacanze? Se l’obiettivo è generare entrate extra, cerca di essere più specifico. Qual è la somma che vorresti generare ogni mese? E annualmente? Quando si parla di investimenti finanziari, definire con chiarezza gli obiettivi e fare delle stime è di fondamentale importanza.

Per darti una “spinta” a iniziare, ti proponiamo di seguire i consigli di Mark J. Kohler, un investitore immobiliare ed esperto di affari finanziari. Lui suggerisce di importi una scadenza per guidarti attraverso il processo di decisione che, ovviamente, può richiedere molto tempo:

“Fissati una data per acquistare la tua prima proprietà. Impegnati a comunicare questo obiettivo a familiari e amici. Scrivilo da qualche parte e segna le scadenze, che non sono troppo distanti nel tempo, per prendere altre decisioni sul tuo investimento, invece di scrivere semplicemente “acquistare proprietà il giorno X”. Stabilisci obiettivi più piccoli per continuare ad andare avanti.”

2. Informati sul valore della proprietà

conviene comprare casa per affittarla

Quando trovi delle proprietà con il potenziale giusto, passa del tempo a scoprire il loro valore, sia finanziario che logistico. Da un punto di vista finanziario, esistono diversi modi per valutare una proprietà. Per farti un’idea puoi usare uno dei vari strumenti gratuiti disponibili online, che utilizzano un algoritmo che valuta la proprietà in base a diversi fattori. Questo ti fornirà un primo responso per capire se la proprietà che stai valutando è troppo costosa, se ti stanno chiedendo meno di quello che potrebbero chiedere, o se invece ha un prezzo totalmente ragionevole.

In termini logistici, Daniela Andreevska suggerisce di pensare ai seguenti punti:

“È interessante per i potenziali ospiti? C’è effettivamente domanda? Com’è la zona, è ben posizionata o comunque ben collegata? Come sono i prezzi delle case vacanza nei dintorni? Sta aumentando di valore con il tempo?”

Non dimenticare di indagare sul tasso di criminalità e sulla distanza a piedi da altri luoghi potenzialmente interessanti: elemento, quest’ultimo, importantissimo per attirare chi ama le passeggiate o per chi non desidera muoversi con i mezzi pubblici o su un’auto a noleggio.

3. Quanto rende una casa vacanze?

Prima di comprare una casa per affittarla a turisti, fai una stima dei guadagni che potrebbe generare. Anche in questo caso troverai anche strumenti gratuiti online che ti chiederanno informazioni come il tasso di occupazione che stimi, le tariffi che intendi proporre, eventuali periodi di chiusura ecc.

Non dimenticare di considerare il costo dell’eventuale mutuo che andrai ad accendere, per vedere davvero quello che ti rimane in tasca ogni mese. Questa operazione matematica ti aiuterà a cancellare l’elenco di tutte quelle proprietà che non riescono a raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Quando hai molte opzioni, fare questi semplici calcoli è un modo efficace per eliminarne alcune, in modo da poterti concentrare su quelle che hanno il maggior potenziale per te.

4. C0nsidera i costi di manutenzione

investire casa vacanze

Per capire quanto si guadagna con una casa vacanze dovrai considerare ovviamente anche costi di manutenzione. Non solo dovrai calcolare le classiche attività come la pulizia, il ritinteggiare le pareti o gli interventi al sistema idraulico ed elettrico, ma anche tutti quei lavori che consentono alla tua casa vacanze di adattarsi alle nuove tecnologie come gli strumenti per il self-check in e tutti gli altri gadget smart per case vacanza controllabili anche dal tuo smartphone.

Fortunatamente, ci sono diversi modi per calcolare il valore stimato di questi costi, secondo Brandon Turner di Bigger Pockets:

  • Chiedi agli altri professionisti del settore qual è la manutenzione ordinaria che dovrai affrontare più spesso. A seconda della posizione della proprietà, potrebbe essere necessario convivere con alcune problematiche piuttosto che con altre. Pensa, ad esempio, a una casa in riva al mare e a come si rovinano gli infissi in legno e le murature.
  • Chiama le aziende e le agenzie locali: non sei sicuro di quanto inciderebbe la bolletta del gas? E quella dell’acqua? Chiedi a un imprenditore locale o all’agenzia competente per ottenere una stima.

5. Valuta attentamente tutti i rischi

Hai già trovato la casa vacanze perfetta su cui investire? Non firmare i documenti con troppa fretta, magari in preda all’emozione. Innanzitutto, pensa ai possibili rischi che possono derivare dal comprare una casa vacanze per affittarla. Dana Anspach, esperta finanziaria, suggerisce di considerare i seguenti aspetti:

  • Attenzione ai periodi di minor afflusso: valutali, per rivedere il reddito finale.
  • Nel caso di problematiche con un ospite, potresti dover sostenere delle spese legali.
  • Se un ospite danneggia la tua proprietà, almeno inizialmente, dovrai coprire i costi di riparazione.

Sebbene alcuni rischi non possano essere evitati, altri possono portare a minori perdite semplicemente con un minimo di prevenzione e dotandosi degli strumenti giusti, come un contratto per la tua casa vacanza e un regolamento interno da presentare ai tuoi ospiti. Senza parlare di come un’attenta pianificazione dell’arredamento, scegliendo mobilio solido ed evitando orpelli.

Quanto si guadagna con una casa vacanze: considerazioni finali

comprare casa per affittare

Alla fine, quindi, quanto rende una casa vacanze? Conviene comprare casa per affittarla? Come tutte le domande di questo genere, dare una risposta univoca non è mai facile.

Le variabili da tenere in considerazione sono innumerevoli: comprare la casa con il mutuo o senza? Dove vuoi acquistare? Qual è la concorrenza con cui dovrai “scontrarti”? Quali sono le tue prospettive di business?

Seguire i suggerimenti che ti abbiamo dato sicuramente ti potrà aiutare per ottenere il meglio dall’investimento che vorrai fare. Ottieni le informazioni che ti servono, definisci i tuoi obiettivi e valuta tutte le opportunità che hai prima di investire in una casa vacanze. Dopotutto, questo processo di acquisto e gestione non deve stressarti ma darti l’opportunità di ottenere entrate extra da un settore che sta crescendo ogni anno sempre di più.

Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.