Lettura:
Lamentele dei vicini dell’Airbnb. Come comportarsi?
Airbnb Neighbor Complaints

Lamentele dei vicini dell’Airbnb. Come comportarsi?

Ecco che hai la tua attività di affitto per le vacanze attiva e funzionante, i tuoi ospiti la adorano e il tuo calendario è pieno di prenotazioni. C’è solo un problema: i vicini si lamentano della tua attività di affitti a breve termine. Sappi che non sei solo. Molti padroni di casa scoprono che la più grande sfida della loro casa vacanza sono le persone che ci vivono accanto.

Alcuni vicini trovano che le case vacanze o gli Airbnb vogliano dire feste e irresponsabilità. Sta a te fargli cambiare idea e mostrare loro che la tua casa vacanza può essere un vantaggio per il quartiere. Se sei in una situazione di stallo tra i tuoi vicini riguardo al tuo affitto a breve termine, è il momento di agire. Abbiamo delineato i passi per affrontare la situazione e porre rimedio al problema delle lamentele dei vicini di casa o di Airbnb in modo che la tua attività possa continuare a prosperare senza creare alcun disturbo a nessuno.


Ma i vicini possono lamentarsi di Airbnb?

Prima di vedere come trattare con i vicini infelici, vediamo in primo luogo se hanno il diritto di essere arrabbiati. È vero che, spesso, gli ospiti vacanzieri di un airbnb possono non essere precisamente silenziosi. Sono in vacanza, dopotutto, e si sentono liberi di manifestare le loro emozioni come meglio credono. Purtroppo, il problema è che, vicino a loro, a volte ci sono persone che l’indomani vanno al lavoro. Persone che di notte vorrebbero dormire tranquille. I vicini di casa, perciò, possono legittimamente lamentarsi del rumore degli ospiti di una casa vacanza o di un Airbnb?

Ma i vicini possono lamentarsi di Airbnb?

Dunque: chiunque può lamentarsi di vicini troppo rumorosi e che disturbano la quiete pubblica, e questi non devono per forza rientrare nella tipologia di ospiti del B&B o dell’Airbnb. A molti di noi è successo sicuramente di trovarci in difficoltà per un vicino rumoroso o poco rispettoso (e magari che vive in permanenza di fianco a noi… un incubo!)

Il codice penale chiarisce molto bene quando il rumore diventa reato, però, distinguendo tra rumori molesti effettuati da privati (tenere televisione o musica al massimo volume, passare l’aspirapolvere di notte, ecc) e il rumore di chi “svolge una professione o un mestiere rumoroso contro le disposizioni della legge o le prescrizioni dell’Autorità”.

Nel primo caso il reato sussiste quando il rumore superi la normale tollerabilità (che viene giudicata anche in base a orario, entità, continuità, ripetizione, ecc.), o abbia l’idoneità a essere percepito da un numero considerevole di persone. Nel secondo caso è sufficiente che il rumore sia esorbitante rispetto ai limiti consentiti dalla legge o dalle autorità, poiché già così comprende la turbativa della pubblica tranquillità.

Quello che come padrone di casa devi sapere è che, se i nostri ospiti fanno troppo rumore, sei passibile di denuncia… che tu sia host Airbnb o che il tuo lavoro sia gestire una casa vacanza.

L’importanza di un’assistenza al vicinato per l’Airbnb

Cosa possono fare, i vicini di casa del tuo Airbnb, se gli ospiti sono troppo rumorosi e molesti? Al di là del protestare, ben poco. L’Airbnb non è considerata un’attività commerciale paragonabile a quella di hotel e simili. Questa la sentenza del Tribunale di Milano dell’8 maggio 2018:

“Il bed & breakfast o l’Airbnb sono forme di locazione breve non identificabili con la destinazione di singole unità immobiliari a pubblico esercizio con finalità ricettive vietate dal regolamento: locanda, pensione, albergo e affittacamere non hanno nulla a che vedere con l’attività di B&B, dove ci si limita a concedere in locazione l’immobile sito nel condominio, seppur per un periodo transitorio”.

Pertanto, i vicini non possono lamentare l’utilizzo improprio di locali posti nel loro stesso condominio. Sulla stessa linea anche altre sentenze del Tribunale di Roma. Ma si trovano anche sentenze che ribaltano completamente i giudizi sopra esposti. Questa, ad esempio, è del Tribunale di Milano:

“L’attività di bed & breakfast ha nella sostanza natura alberghiera ed è in contrasto con la clausola del regolamento contrattuale di condominio che prevede che gli appartamenti debbano essere destinati a uso di abitazione civile. L’esercizio del B&B contrasta con la norma del regolamento contrattuale per cui gli appartamenti devono essere venduti o locati solo a persone di «moralità ineccepibile»: la locazione saltuaria rende impossibile il controllo.”

Cose da ricordare quando l’Airbnb suscita le lamentele dei vicini

Visto che la giurisprudenza non aiuta poi molto, è bene che, in qualità di proprietario, tu faccia molta attenzione al disturbo che i tuoi ospiti possono arrecare ad altri, in modo da non rischiare né lamentele per l’affittacamere rumoroso né, tantomeno, denunce di alcun tipo. Assicurati di aver controllato se nel comune esistono delle regole in merito agli affitti brevi. Spesso in città viene richiesto che il b&b sia registrato o che abbia una certa licenza per operare. Se tutto quanto è in regola, i tuoi vicini non avranno molto su cui basare il reclamo.

Avere vicini arrabbiati di solito non è un caso isolato. Se alcuni ospiti hanno avuto una serie di feste o sono spesso rientrati a casa in ritardo, allora le persone della porta accanto potrebbero essere più agitate per la continuità di ciò che accade che non per la semplice esistenza della casa vacanza o Airbnb. Tenilo a mente, quando avrai a che fare con le lamentele dei vicini per l’Airbnb. Anche se la casa vacanza o l’Airbnb sono autorizzate, infrangere le ordinanze sul rumore, il coprifuoco del quartiere e le norme sui parcheggi potrebbe essere un altro modo per garantirsi un’azione legale. Anche gli ospiti devono seguire le regole del quartiere, proprio come se in casa ci abitassimo noi, o i vicini potrebbero sporgere denuncia per questi motivi.

Come affrontare le lamentele dei vicini per l’affitto a breve termine

Essere in buoni rapporti con i vicini è importante per molte ragioni. Avere degli alleati per la tua casa vacanza significa un paio di occhi in più per controllare la proprietà, un ambiente accogliente per gli ospiti e un buon rapporto generale con il vicinato. Detto questo, non è garantito che i vicini siano così favorevoli alla casa vacanza. E, di solito, quando si tratta di un affitto a breve termine, il cattivo rapporto tra vicini non si fa evidente finché non inacidisce definitivamente. Se stai cercando di costruire o di riparare il rapporto con i tuoi vicini, ecco alcuni passi che dovresti proprio fare.

Vicini scontenti per il tuo Airbnb? Parlaci di persona

Questo potrebbe essere il passo più critico per fare ammenda con i vicini. Uno dei motivi per cui i vicini odiano le case vacanza è la loro impersonalità. Molte persone si trasferiscono nei quartieri per avere un senso di comunità. Se la tua casa vacanza è piena di gente di passaggio e tu non fai mai lo sforzo di presentarti, potrebbero avere la sensazione di vivere tra estranei. Fare lo sforzo di parlare di persona con i tuoi vicini aiuterà a umanizzare le interazioni e ad eliminare qualsiasi spazio per interpretazioni errate.

Lamentele dei vicini dell’Airbnb

Ricorda che sei tu a trarre profitto da questa attività, non loro. A loro potrebbe solo sembrare un’invasione dello spazio, quindi incontrare i tuoi vicini faccia a faccia aiuterà a mostrare loro che sei premuroso. Tratta i tuoi vicini come faresti con i tuoi ospiti perché, alla fine della giornata, anche loro sono influenzati dalla tua attività di affitto per le vacanze.

Le regole della casa e quelle comunali

Se l’incontro di persona non avesse aiutato ad allentare le tensioni, potresti aver bisogno di ricorrere alle regole comunali. Come detto, la casa vacanza deve essere in piena conformità con le regolamentazioni locali. Se ti sei già assicurato di questo, potrebbe essere utile mostrare ai tuoi vicini che la gestione della casa vacanza non infrange alcuna regola. Sottolinea con delicatezza che la tua casa vacanze o Airbnb non sta facendo nulla di sbagliato né di illegale e che sarai felice di lavorare con loro per trovare una soluzione.

Proibisci eventi e feste

Probabilmente non è l’esistenza della casa vacanza ad essere fastidiosa, ma piuttosto ciò che vi accade. Nessuno vuole musica a tutto volume nel suo salotto ogni fine settimana, né desidera che degli estranei occupino tutto il parcheggio della stradina a fondo chiuso. Potrebbe essere necessario rivalutare le regole elencate nel regolamento della tua casa vacanza per non aumentare la tensione.

Fissare un limite d’età, aggiungere una clausola sul rumore e proibire le feste potrebbe spaventare qualcuno, ma alla fine questo ti aiuterà a eliminare gli ospiti fastidiosi e a tenere a bada i problemi del vicinato.

Stabilire orari ragionevoli di check-in e check-out

Anche se i tuoi ospiti non sono così festaioli, il rumore delle valigie trascinate sul marciapiede alle 6 del mattino per l’arrivo dei voli notturni o il check-in a tarda notte può far impazzire i tuoi vicini, e a ragione! Permettere solo orari ragionevoli di check-in e check-out evita qualsiasi rumore inutile al di fuori di casa tua a ore davvero faticose.

Lamentele per l’affittacamere rumoroso

Potresti anche fare un ulteriore passo avanti consentendo il check-in solo durante il fine settimana. Questo non solo manterrebbe un ambiente tranquillo nel quartiere, ma potrebbe anche incoraggiare soggiorni più lunghi piuttosto che prenotazioni di una sola notte.

Le cose da ricordare quando l’Airbnb suscita le lamentele dei vicini

Evita di entrare a far parte delle storie dell’orrore di Airbnb e fa’ che i tuoi vicini vivano felici e tranquilli. Potrebbe sembrare un compito impossibile accontentare sia il vicino che l’ospite, ma una via di mezzo esiste. Seguendo con precisione tutte le regole – anche quelle del buonsenso – puoi eliminare qualsiasi potenziale problema legale con i vicini: mantenere dei buoni rapporti non vuol dire doversi incontrare in tribunale!

Permettere l’accesso a casa tua a persone che possano essere dei buoni vicini, anche se solo temporaneamente, aiuterà le persone che vivono nelle vicinanze ad avere un atteggiamento di benevolenza nei confronti della tua casa vacanza. In definitiva, le persone vogliono vivere in pace, quindi assicurati che la tua proprietà e i tuoi ospiti non turbino questo desiderio.



Disclaimer: Lodgify è un Airbnb Preferred Software Partner. Questo post, incluse tutte le affermazioni o i commenti all’interno, proviene esclusivamente da Lodgify e non è appoggiato da Airbnb né direttamente affiliato a, autorizzato o sponsorizzato da Airbnb in alcun modo.

Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.