Advertisement

Sia che ti occupi dell’affitto di case vacanze da cinque minuti o da cinque anni, quando sei alla ricerca di suggerimenti e consigli su come proporre al meglio la tua proprietà, ti renderai conto che le descrizioni degli immobili fanno davvero la differenza nel modo in cui i clienti percepiscono le tue case.

vacation-rental-listing-descriptions

Alcuni anni fa, lo specialista del settore Matt Landau ha fatto un esperimento sul noto sito di inserzioni gratuite Craiglist usando due diverse descrizioni per lo stesso immobile. Le conclusioni che ne ha tratto rimangono sostanzialmente valide anche nel mercato di oggi: quando si tratta di scegliere una casa da affittare, i viaggiatori moderni preferiscono contenuti ben scritti, creativi ed informativi.

Eccoti i nostri migliori suggerimenti per scrivere descrizioni di case vacanze che contribuiranno ad aumentare le richieste sul tuo sito.

1. Seduci il tuo pubblico

La sfida è usare un vocabolario adatto a convincere i clienti giusti a prenotare da te, quindi ancor prima di pensare a scrivere la descrizione della tua casa vacanze, pensa attentamente a quale sia il tuo pubblico di riferimento.

Il contenuto richiederà scelte stilistiche diverse a seconda che tu ti rivolga a ragazzini, giovani famiglie o a coppie di pensionati. Comincia con il metterti nei panni del tuo pubblico e pensa a quali sono i dettagli che ti convincerebbero, poi usali a tuo vantaggio. Ti lasceresti sedurre dallo strano spogliatoio a bordo piscina o saresti più attratto dallo spazio verde sul retro della casa, ideale per i giochi dei bambini?

Quale che sia il tuo pubblico, non scordarti mai di tenerlo in considerazione.

2. Definisci il tono

Airbnb raccomanda ai propri utenti di ‘scrivere come parlano‘, e su questo siamo assolutamente d’accordo. Quando si tratta di scrivere, molti proprietari di case vacanze commettono l’errore di pensare che professionale coincida con formale. Ma se ci rifletti, il tuo sito è il primo punto di contatto che i tuoi potenziali clienti hanno con la tua proprietà, per questo è importante che tu trasmetta la tua personalità come padrone di casa. Lo puoi fare semplicemente con il tono della scrittura.

Prova a scrivere le descrizioni degli annunci come se stessi descrivendo la tua casa ad un amico – coglierai quel tono informale ed entusiasta capace di attirare i lettori. Devi solo assicurarti di mantenerlo coerente per tutta la lunghezza del testo.

3. Quando parli di caratteristiche uniche devono essere esclusive

Sappiamo tutti che il settore delle case vacanze cresce di settimana in settimana, perciò il solo modo per conquistare più prenotazioni è elaborare dei contenuti che vanifichino ogni possibilità di concorrenza. Stiamo scherzando! Ma non del tutto…La descrizione del tuo immobile è l’occasione migliore che hai come proprietario di esibire ciò che lo rende fantastico, dunque devi concentrarti su quelle caratteristiche che nessun’altra casa dei dintorni possiede.

Non ci stancheremo mai di ribadire che per essere caratteristiche uniche, devono essere esclusive delle tue case vacanze, dunque non temere di fare ricerche sulle offerte della concorrenza per farti un’idea precisa.

Non devi fare le cose di fretta. Una volta che hai identificato delle caratteristiche uniche, elabora il resto della descrizione intorno a quegli aspetti. Non importa dove li metti, puoi parlarne nell’introduzione o accennarvi nei titoli che suddividono il testo. I visitatori apprezzeranno che tu abbia investito del tempo per includere deliberatamente certe cose, perché li aiuta a soppesare le alternative che hanno di fronte.

4. Riscuoti successo raccontando una storia

Non devi cadere nella trappola di pensare che il semplice elenco dei servizi offerti dalla tua struttura sia sufficiente ad attirare clienti. Piuttosto, devi puntare a ingolosire i visitatori con una storia accuratamente studiata che racconti come saranno le loro vacanze nella casa che prenderanno in affitto.

Per trasmettere ai lettori le immagini più evocative del loro soggiorno, usa i verbi nella forma attiva ed evita aggettivi banali, accompagna la storia con immagini di alta qualità.

Ci si immagina davvero come sia stare in un posto quando il sito ne tratteggia un’immagine suggestiva, ed è esattamente questo che ha fatto sì che Matt Landau raddoppiasse le visite ai suoi annunci e triplicasse il numero di richieste.

5. Scrivi testi brevi e gradevoli

Gli esperti hanno previsto che entro il 2016 il 73% degli Americani userà un dispositivo mobile per compiere ricerche per le loro vacanze. Tienilo in mente mentre scrivi le descrizioni delle tue proprietà, dal momento che questo trend è destinato soltanto a crescere.

Ci sono molti modi con cui organizzare i contenuti del sito in paragrafi facili da assimilare che avranno effetti positivi anche sulla classificazione dei motori di ricerca – la nostra guida sull’ottimizzazione delle pagine dei siti di case vacanze ti fornirà consigli preziosi.

6. Concentrati sui dettagli

É facile lasciarsi trasportare mentre si descrive una località nel suo insieme, perché ovviamente, tu ami quel posto! Però rischi di sfondare una porta aperta perché i visitatori del tuo sito sono già in cerca di una sistemazione nella tua zona, perciò farai meglio a concentrarti su ciò che ti differenzia dai tuoi concorrenti.

Potresti non essere il solo ad affittare nel raggio di quei pochi chilometri che rappresentano i “cinque minuti dalla spiaggia”, o i “10 minuti di strada dalle montagne”. Però potresti essere l’unico nei dintorni a sapere dove osservare la fauna selvatica, o qual è il punto preciso, sconosciuto a tutti i turisti, da cui si gode il tramonto migliore, o il solo in grado di consigliare i posti migliori dove gustare la cucina regionale.

Concentrati sempre sui dettagli, saranno quelli che ti permetteranno di conquistare un maggior numero di prenotazioni dirette. 

Hai seguito i nostri consigli e hai visto aumentare il tuo giro d’affari? Ci piacerebbe saperlo! Raccontacelo con un commento.

Stai ancora scervellandoti per scrivere le descrizioni delle tue case vacanze? Perché non assumi qualcuno che lo faccia al posto tuo? Scopri come nella nostra guida su come trovare copywriter.

Come ti è sembrato questo articolo?
Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *