Lettura:
Perché il tuo software per le case vacanza non riesce a convertire gli ospiti
software casa vacanza

Perché il tuo software per le case vacanza non riesce a convertire gli ospiti

In qualità di proprietario di case vacanze, la vivacità della tua attività si basa su diversi strumenti per attirare clienti e incoraggiarli a effettuare una prenotazione. Uno di questi strumenti è, naturalmente, il software per la gestione case vacanze.

In un mondo ideale, il software che scegli dovrebbe essere efficace sia per te come proprietario sia per i potenziali ospiti. Un buon software ti permetterà di creare un sito dove si possano effettuare prenotazioni, accettare pagamenti online e gestire tutte le domande e le prenotazioni da un solo posto.

Il software dovrebbe fornire ai visitatori del sito un’esperienza serena e priva di intoppi. Se non vedi le prenotazioni che ti aspetteresti, potrebbe essere il momento di fare una valutazione. Ecco le sette ragioni più comuni per cui il software della tua casa vacanze potrebbe non riuscire ad aiutarti nell’ottenere prenotazioni.

1. È difficile da usare

software casa vacanza difficile da usare

Secondo Wikipedia, l’usabilità di un software prende in considerazione tre risultati principali:

  • Quanto è facile per un utente familiarizzare con un software, e diventare competente nel suo utilizzo, nel corso del primo contatto col sito. Quando immaginiamo un sito di casa vacanza, pensiamo che l’utente possa navigare facilmente ed effettuare la sequenza di azioni giusta per prenotare rapidamente il suo soggiorno.
  • Quanto è facile per gli utenti raggiungere il loro obiettivo utilizzando il sito. Se lo scopo di un utente è quello di prenotare un soggiorno in una casa vacanze, un progetto ottimizzato li guiderà nel modo più semplice di effettuare una prenotazione.
  • Quanto è facile ricordare il software case vacanze e come usarlo nelle visite successive. In altre parole, il tuo utente dovrebbe imparare già la prima volta come prenotare, e ricordare gli step necessari, senza alcuna difficoltà, le volte successive.  

Come si può vedere, rendere le cose facili è il modo migliore per convertire i visitatori del sito in prenotazioni. Molla il software gestione casa vacanze complicato, altrimenti ti sarà impossibile migliorare il numero di prenotazioni.

2. Ha dei template poco attraenti

Quando si usa un software per creare il sito della casa vacanza, è necessario assicurarsi che il risultato attiri l’occhio del potenziale cliente. Ciò significa che i template che offre non solo devono essere funzionali, ma anche piacevoli da vedere e facili da ricordare. Le ricerche mostrano che, prima di prendere una decisione, un viaggiatore passa una media di 53 giorni visitando 28 siti diversi. Un template sgradevole farà sì che gli ospiti potenziali evitino di prenotare nella tua casa vacanze . Inoltre, se il template è datato e obsoleto, gli ospiti non si fideranno neppure a navigare nel sito, figurarsi poi a farvi una prenotazione! Se il tuo software non ti permette di creare un sito bellissimo, ecco dove stai sbagliando.

3. Non si integra con altre applicazioni

software casa vacanza non si integra con altre applicazioni

Di questi tempi, i proprietari hanno una quantità di strumenti e applicazioni a disposizione per farsi aiutare nella conduzione dell’attività. Dal gestire la presenza su diversi siti come Airbnb e Booking.com al seguire i compiti amministrativi come la contabilità, devi essere in grado di integrare tali app con il tuo software.

Ma che cosa ha a che fare, questo, con la conversione di più clienti? Se le informazioni del sito (come la disponibilità) non sono accurate, per gli ospiti sarà duro e probabilmente frustrante fare una prenotazione.

Perché l’attività della tua casa vacanze abbia davvero una possibilità di successo, è importante che il tuo software abbia modo di interagire con altri canali e app. Questo potrebbe avvenire attraverso un channel manager appartamenti. Avere la possibilità di controllare app diverse da un solo posto ti aiuterà anche a risparmiare e a ottimizzare i tuoi processi!

4. Non è mobile-friendly

Ricerche mostrano che sempre più viaggiatori prenotano i loro viaggi utilizzando dispositivi mobili. Per restare competitivo, devi avere un software che ti permetta questa possibilità. Avere un sito che permetta agli ospiti di cercare la sistemazione, prenotare il viaggio e comunicare con te attraverso il loro dispositivo mobile, faciliterà tutto il procedimento e porterà a una conversione più rapida. Se per qualche motivo non potrai farlo, questo ridurrà il numero delle tue prenotazioni. 

5. Non è sicuro

Anche se il tuo sito di case vacanze è il più fantastico mai creato, sarà sempre una lotta ottenere delle prenotazioni se il sito dovesse sembrare anche minimamente non sicuro. Una delle pecche maggiori di molti servizi di software per case vacanza è che non forniscono ai proprietari un sito criptato HTTPS e SSL.

Questi certificati di sicurezza aiutano i tuoi potenziali ospiti ad avere sufficiente fiducia da inserire i dettagli della carta di credito per pagare la prenotazione. Senza questi certificati, i dati sensibili dei clienti saranno considerati non al sicuro e vulnerabili agli attacchi. Il risultato è che sul sito vedrai molte meno conversioni. È perciò essenziale che il tuo software ti fornisca la tecnologia di criptaggio HTTPS e SSL sul sito.

6. Le foto non sono aggiornate

Se hai poche foto o le tue foto non ritraggono molto bene la tua attività di affitto di case vacanza, anche questo può portare alla mancata conversione di visite in ospiti. Avere foto aggiornate è cruciale, perché sono loro che possono creare o distruggere le opportunità di prenotazione. Gli ospiti vogliono vedere e sapere esattamente dove staranno. È essenziale avere più di una foto, anche dello stesso ambiente, da angolature diverse. Costruisci la fiducia con i tuoi visitatori, mostra ai viaggiatori che la tua casa è bella come affermi. Foto professionali e di alta qualità faranno la loro parte per ottimizzare al massimo la tua attività di affitto di case vacanza.

E non solo le foto: includi anche una pianta del piano o della casa, indicando come sono dislocati mobili e attrezzature in ogni ambiente. Puoi anche provare una una visita virtuale a 360° sia dell’esterno che dell’interno, o un video che illustri al meglio la tua proprietà. 

7. Gli ospiti non riescono a trovare il tuo sito

SEO per la tua casa vacanza

Se hai fatto tutto il possibile e ancora non ricevi prenotazioni, il problema allora non consiste nel software: è il tuo sito che proprio non viene trovato. A che serve avere un sito fantastico per una casa vacanza se nessuno può vederlo? Ecco dove entra in gioco il SEO.

SEO sta per Seach Engine Optimization, ovvero “ottimizzazione per i motori di ricerca”, che è la pratica di aumentare la quantità e la qualità del traffico verso il tuo sito attraverso risultati organici dei motori di ricerca.

Il sito della tua casa vacanze deve includere le keyword più importanti utilizzate dai viaggiatori per trovare una sistemazione. Cerca il tuo sito su Google e vedi se compare nella prima pagina. Il tuo scopo dovrebbe essere quello di comparire nei primi 3 risultati, in modo da ottenere fino al 60% in più di visite. Da’ un’occhiata sul web: ci sono una miriade di siti in grado di darti semplici consigli e tecniche per migliorare rapidamente e con facilità il SEO del tuo sito.

Se pensi che il software della tua casa vacanze abbia almeno uno dei difetti esposti in precedenza, è possibile che questo sia il motivo per cui la tua proprietà non riesce ad avere tutte le prenotazioni che speravi! Garantisci un calendario completo di prenotazioni con un software ottimizzato per la gestione delle case vacanze.

Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.

Altre storie
How to Market Your Vacation Rental to Digital Nomads
Come affittare la tua casa vacanze ai nomadi digitali