Lettura:
Tassa di soggiorno Firenze: tutto quello da sapere in 2022
Tassa soggiorno Firenze

Tassa di soggiorno Firenze: tutto quello da sapere in 2022

Quando parliamo della tassa di soggiorno, parliamo di una tassa che, i proprietari delle strutture ricettive, devono addebitare ai loro ospiti per ogni notte di pernottamento. Si tratta di una tassa obbligatoria, che dovrà essere versata al proprio comune o capoluogo di residenza.

Questa tassa è purtroppo un qualcosa che, i nuovi del settore, potrebbero trovare difficile da capire, in quanto, il suo valore, dipende da un certo numero di cose, iniziando dalla tipologia della struttura che andremo ad affittare.

In questo articolo vedremo tutto, dal comune di Firenze pagamento imposta di soggiorno, se per l’anno prossimo è previsto un aumento tassa di soggiorno Firenze, al suo costo e tanto altro ancora.


Ma partiamo proprio dalla domanda che si fanno tutti, ovvero quanto costa la tassa di soggiorno Firenza Airbnb? Ecco la risposta.

Tassa di soggiorno a Firenze costo

Il costo della tassa di soggiorno di Firenze, come per la maggior parte delle città Italiane come Milano, Roma o Napoli, non ha un valore fisso. Questo vuol dire che esistono alcuni fattori che determinano il suo costo, come il tipo di struttura.

Partiamo con il dire che il valore massimo del comune di Firenze imposta di soggiorno è pari a 5 euro, una cifra di poco inferiore a quella applicata a città come Roma o Milano, ma superiore a quella di alcune cittadine più piccole.

Nello specifico, ecco come si applica questa tassa a seconda della propria struttura ricettiva. Cominciamo per alberghi e RTA a Firenze:

  • Albergo a 1 stella: 3,00 a notte;
  • Albergo a 2 stelle: 4,00 a notte;
  • Albergo a 3 stelle: 4,50 a notte;
  • Albergo a 4 stelle: 4,90 a notte;
  • Albergo a 5 stelle: 5,00 a notte.

Qua prendiamo in considerazione i campeggi, molto diffusi nell’area intorno a Firenze:

  • Campeggio a 1, 2, 3 stelle: 3,00 a notte;
  • Campeggio a 4 stelle: 3,00 a notte.

Adesso andiamo a vedere le comune di Firenze imposta di soggiorno tariffe per le strutture extra alberghiere:

  • Ostelli per la gioventù: 3,00 a notte;
  • Case vacanze: 3,00 a notte.

Vediamo ora questa tassa di soggiorno a firenze per le strutture di affitto abitazione, come affittacamere:

  • Affittacamere imprenditoriali: 4,00 a notte;
  • Affittacamere non imprenditoriale: 4,00 a notte;
  • Case appartamenti vacanze – CAV: 4,00 a notte;
  • Bed and breakfast imprenditoriali: 4,00 a notte;
  • Bed and breakfast non imprenditoriali: 4,00 a notte;
  • Residenze d’epoca: 4,90 a notte;
  • Locazioni di immobili ad uso turistico: 4,00 a notte.

Ci sono poi i residence, ancora molto usati nella zona adiacente a Firenze. Ecco la tassa da pagare a seconda delle sue chiavi per notte:

  • Residence 2 chiavi: 4,00 a notte;
  • Residence 3 chiavi: 4,50 a notte;
  • Residence 4 chiavi: 4,90 a notte.

Infine, abbiamo le tariffe degli agriturismi, ricordando, che questi, vengono classificati in base ai girasoli, non stelle:

  • Agriturismo 1 girasoli: 3,00 a notte;
  • Agriturismo 2 girasoli: 4,00 a notte;
  • Agriturismo 3 girasoli: 4,50 a notte;
  • Agriturismo 4 girasoli: 4,90 a notte;
  • Agriturismo 5 girasoli: 5,00 a notte.

Quanto costa la tassa di soggiorno fuori Firenze?

Non è facile dire quanto costa la tassa di soggiorno fuori Firenze, in quanto ci sono tantissime città che potremmo prendere come esempio. Per fare un paragone, abbiamo però preso due città vicine, ovvero Pisa e Pistoia.

locazioni brevi cedolare secca

Pisa, anch’essa molto famosa ma non paragonabile a Firenze, ha una tassa di soggiorno massima pari a 1,50 euro a notte, mentre Pistoia ha una tassa di soggiorno per notte massima pari a 2,00 euro.

Insomma, sono cifre sicuramente più basse, ma che non distaccano poi di molto.

Esenzione tassa di soggiorno Firenze

Ci sono diverse categorie di persone che sono esenti dal pagamento del comune di firenze pagamento imposta di soggiorno. Tra queste abbiamo i seguenti casi che possono non pagare questa tassa:

  1. I minori di 12 anni;
  2. I soggetti che assistono malati presso ospedali pubblici o privati;
  3. I pazienti che fanno cure ospedaliere;
  4. Gli studenti dell’università di Firenze;
  5. Le forze dell’ordine;
  6. I portatori di handicap con certificato;
  7. I dipendenti di hotel e strutture ricettive.

Cosa succede se non pago l’imposta di soggiorno Firenze

Questa è una tassa obbligatoria per chi ha strutture alberghiere a Firenze. La tassa viene usata dal comune per mantenere alcune opere e servizi che vengono usufruiti anche dai turisti della città.

Non pagando questa tassa, evaderai le tasse, e potresti prenderti una bella multa in caso di ispezione. Ricorda che non paghi tu questa tassa, ma i tuoi ospiti, pertanto, non scordarti di addebitarla.

Come addebitare la tassa di soggiorno ai miei ospiti?

Il modo migliore è quello di includere la tassa di soggiorno Firenze Airbnb nel totale finale da pagare al momento del checkout del sito. In questo modo, non avrai sorprese e non dovrai chiedere del denaro in seguito.

Fiscalité location saisonnière

Uno dei vantaggi di inserire questo costo in fase di checkout è che potrai spiegare ai tuoi ospiti esattamente quello che andranno a pagare per filo e per segno, cosa molto utile quando si hanno dei turisti stranieri.

Come si paga la tassa di soggiorno?

Il proprietario della struttura deve versare al comune di Firenze questa tassa entro 15 giorni dalla fine di ciascun mese, indipendentemente dalle date in cui il tuo ospite ha pernottato nella tua struttura.

Questo vuol dire che, per esempio, entro il 15 di Agosto, dovrai pagare le tasse di soggiorno degli ospiti avuti nel mese di Luglio. Ci sono diverse modalità con cui è possibile pagare questa imposta:

  • Bollettino postale o bonifico bancario;
  • Con le procedure telematiche del comune di Firenze;
  • Con pagamento diretto tramite la Tesoreria comunale o agenzie di credito convenzionale.

Quali sono le scadenze di pagamento nel 2022?

Come abbiamo detto qua sopra, dovrai pagare la tassa di soggiorno a Firenze dei tuoi ospiti entro il quindicesimo giorno del mese seguente al loro pernottamento. Questa scadenza è tassativa e dovresti ricordarlo ogni mese per non incappare in qualche multa.

Conclusione

L’imposta di soggiorno a Firenze è un mezzo con il quale, il comune, riesce a sostentarsi e mantenere alcune attività essenziali per il turismo. La tua parte, in qualità di albergatore, è quella di versare questa tassa e permettere al comune di crescere e offrire sempre più servizi. Impara da subito a gestirla e vedrai che, con il tempo, gestirne il pagamento e l’addebito sarà un gioco da ragazzi.


Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.