Lettura:
La checklist per creare il brand del tuo sito di case vacanze

La checklist per creare il brand del tuo sito di case vacanze

Investire tempo nel branding, ovvero la creazione di un’identità di marca, è senza dubbio uno degli aspetti più importanti che un proprietario di case vacanze dovrebbe curare.

Senza un brand sarà difficile per il tuo sito web di case vacanze distinguersi dalla concorrenza.

Oltre ad avere risalto sul tuo sito web, il tuo brand diventerà anche la base per ogni altro tipo attività o materiale relativi al marketing del tuo business.

Ricorda che il tuo brand sarà presente anche:

  • Nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (Search engine results pages – SERPs)
  • Sui Social Media
  • Sul tuo biglietto da visita
  • Sui tuoi articoli di merchandise (materiale di cartoleria, uniformi e qualsiasi oggetto o gadget promozionale come tazze o borse)
  • Intestazione di lettere e email
  • Firma elettronica
  • Brochures/volantini
  • Insegne interne ed esterne alla tua casa vacanze
  • Siti di annunci esterni

In tutte queste occasioni avrai la possibilità di rafforzare il tuo marchio. Per questa ragione, è essenziale avere una certa coerenza in tutti i tuoi canali. Con la nostra brand checklist potrai ottenere il giusto grado di uniformità e coerenza che renderà il tuo sito davvero professionale!

1. Logo

Il logo costituisce una componente fondamentale per ciò che riguarda la tua identità di marca. Tutto ciò che abbiamo menzionato nella lista qui sopra riporterà il tuo logo, sebbene in diversi formati o combinazioni di colori. Quando si progetta un logo, è necessario considerare come questo apparirà in differenti dimensioni, a colori, in bianco e nero, nel formato digitale così come stampato.

Le compagnie, spesso, si dotano di un logo primario e di uno secondario. Il tuo logo primario dovrebbe essere quello maggiormente utilizzato e, soprattutto, deve apparire sul tuo sito, sui tuoi profili social, e nelle corrispondenze via email. Il logo primario viene solitamente disegnato in formato 2×2 (quadrato), mentre i loghi secondari (ad esempio una versione verticale/orizzontale, o in bianco e nero), possono essere utilizzati quando ci sia bisogno di un’alternativa al tuo logo primario.

brand case vacanze

Alcuni proprietari scelgono di utilizzare i watermarks (letteralmente, filigrane) nei loro contenuti del sito web. L’esempio più comune è quello delle fotografie in cui viene apposto il logo o il nome della struttura in trasparenza. Con questo modus operandi si cerca di evitare raggiri o truffe. Un watermark o filigrana è effettivamente una versione più leggera del logo che, in tal modo, ne permette la sovrapposizione alle immagini al fine di proteggerle da un utilizzo improprio da parte di terzi.

Addizionalmente, avrai bisogno anche di una versione ridotta del tuo logo, che possa fungere da icona per il tuo sito web. È l’icona visibile nel broswer nel caso in cui si abbiano varie finestre aperte, il che può essere di grande aiuto per identificare a che sito appartiene ciascuna finestra.

2. Tagline

Non tutti i brand hanno una tagline, ovvero uno slogan significativo. Ma quelli che ne hanno uno di certo non passano inosservati.

Una tagline (definita anche claim, slogan, motto della compagnia) ti aiuterà a riassumere in poche parole ciò che il tuo marchio rappresenta e fungerà da promemoria per i tuoi ospiti negli anni a venire.

Alcune aziende utilizzano slogan più descrittivi, come Audi per esempio: “Vorsprung durch technik” (progresso attraverso la tecnologia). Altri ricorrono a frasi d’effetto per un risultato di sicuro impatto, basti pensare a Nike (Just do it) o  Apple (Think different).

In rete è possibile reperire consigli su come scrivere una tagline efficace e di senso compiuto

3. Colori

Molte compagnie commettono l’errore di andare troppo oltre e selezionare fin troppi colori per il proprio brand. Idealmente, il tuo schema di colori dovrebbe includere da uno a tre colori primari e due o tre colori secondari, bianco e nero inclusi.

Al momento di stabilire quali saranno questi colori dovrai stabilire delle regole o delle pratiche da rispettare circa il loro utilizzo, sia esso nel tuo sito o nei materiali stampati.

brand case vacanze

4. Tipografia

Il font o tipografia che sceglierai per il brand della tua attività di case vacanze, dovrebbe essere in linea con ciò che intendi comunicare agli ospiti. Esistono differenti stili di font, come serif e sans serif, e va bene anche mixarli.

Dovresti cercare, tuttavia, di restringere il numero di font da utilizzare per il tuo brand a due o tre. È preferibile ricorrere ad uno stile per logo e intestazioni, ed un altro per i testi.

5. Coerenza

Una volta progettato e disegnato il logo, ideato lo slogan e stabiliti colori e tipografia, il passo successivo sarà mantenere questi elementi in maniera coerente in tutto ciò che farai.

Spesso le aziende sviluppano una vera e propria guida di stile del proprio brand, che contiene le regole di design, composizione e il cosiddetto look and feel (aspetto generale) del marchio.

Questo fa sì che chiunque sia responsabile della creazione di qualcosa per la tua attività di case vacanze (merchandise, banner pubblicitari, “customizzazioni” sul tuo sito), abbia le linee guida da seguire per poter conseguire il massimo dell’uniformità.

6. Social media

Le reti sociali sono un ottimo punto di partenza per annunciare al mondo il tuo business di case vacanze in affitto. Stando a quanto sostiene il guru del marketing Neil Patel, i social media hanno superato i canali tradizionali nell’essere il luogo chiave in cui i consumatori scambiano opinioni sui cari brad e interagiscono con loro.

Proprio per questo le integrazioni con i profili social non dovrebbero essere considerati degli “extra” da avere. Al contrario, sono da considerare una vera e propria estensione del marchio che stai creando.

Facebook e Instagram stanno dimostrando sempre di più il loro enorme successo come strumenti di marketing per i proprietari di case vacanze, aiutandoli ad ottenere sempre più prenotazioni dirette e a generare grande entusiasmo per le loro strutture. E c’è di più, grazie a questi canali, i professionisti che operano nel settore possono interagire fra loro, ad esempio nei gruppi di LinkedIn, nelle chat di Twitter e nei forum specializzati.

È importante ricordare che, qualunque sia il canale social che tu decida di utilizzare, dovrai sempre mantenere lo stesso “tono di voce” associato al brand. Ovviamente potrai utilizzare loghi e guida di stile per assicurarti di mantenere il giusto grado di coerenza in qualsiasi contenuto pubblicato.

Costruire un brand per un’attività di case vacanze (e mantenerlo!) è uno dei modi più efficaci per ottenere riconoscimento, visibilità e fiducia degli ospiti. Il tuo brand sarà presente in tutto ciò che fai, sia online che offline, quindi è fondamentale che tu faccia le giuste scelte in anticipo e che rispetti le linee guida della marca. Usa la nostra checklist, ti sarà di grande aiuto!


4.1/5 - (7 votes)

Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.