Lettura:
Consigli per Airbnb : come migliorare il ranking e aumentare le prenotazioni?
classifica e ranking airbnb

Consigli per Airbnb : come migliorare il ranking e aumentare le prenotazioni?

L’obiettivo primario di qualsiasi proprietario di case vacanze che utilizzi un software come Airbnb, è quello di ottenere il maggior numero di prenotazioni il più velocemente possibile. E la questione principale è come migliorare il posizionamento nelle ricerche di airbnb. Perché questo è il problema principale: gli utenti fanno le loro ricerche, ma tu DEVI apparire… e possibilmente nei primi posti.

A cosa serve avere una casa vacanze o un appartamento turistico e offrire tutti i servizi possibili e immaginabili ai tuoi ospiti, se poi non sei in grado di promuovere la tua proprietà nel modo corretto e non riesci a proporti ai potenziali clienti facendola apparire tra i risultati di ricerca di Airbnb?

Esistono diversi modi per riuscirci, come ad esempio migliorare i servizi, scattare foto professionali o creare un sito web per la tua attività di affitti di case vacanze. Ma questo non è tutto.

E allora non ti resta che proseguire nella lettura di questo post e scoprire tutti i consigli per Airbnb e come migliorare la propria classifica e il proprio ranking, in modo che gli utenti possano trovarti facilmente all’interno del suo motore di ricerca interno. 

Ma prima di continuare, e solo se sei veramente  intenzionato a migliorare il posizionamento airbnb e di conseguenza il numero di prenotazioni del tuo Airbnb, scarica gratuitamente la guida per diventare l’host numero 1!

 10 Consigli per host per migliorare il posizionamento nelle ricerche di Airbnb

Come già anticipato, esistono moltissimi trucchi per Airbnb (più o meno semplici) per riuscire a migliorare il posizionamento airbnb e i click sul proprio annuncio.

Ma c’è una cosa che ogni proprietario dovrebbe saper padroneggiare, per poter avere successo su Airbnb: l’algoritmo del ranking di ricerca. Questo algoritmo infatti, tiene conto di oltre 100 fattori per determinare il risultato di ricerca del tuo annuncio su Airbnb. Sebbene di per sé sia un segreto,  Airbnb ha rivelato che questi 100 elementi si raggruppano in tre categorie principali: necessità degli ospiti, dettagli dell’inserzione e dettagli di viaggio.

Necessità degli ospiti – L’algoritmo di Airbnb tiene presente quali sono stati i viaggi precedenti dei viaggiatori, le località per le quali hanno effettuato le ricerche e il tipo di annuncio che aprono e guardano più volentieri.

Dettagli dell’inserzione – punteggio di 5 stelle assegnato alla tua inserzione se hai attivato la funzione di prenotazione immediata, tariffe, posizione e rapidità nel rispondere ai messaggi dei tuoi ospiti.

Dettagli della prenotazione – Airbnb considera anche importante il numero di ospiti, la durata del viaggio e con quanto anticipo viene effettuata la prenotazione, tra gli altri fattori.

Comprendere i motivi e le ragioni per cui il tuo annuncio è in una posizione piuttosto che in un’altra è cruciale, e alla lunga potrebbe fare la differenza per la tua attività!

1. Pensa come un ospite

Il primo dei nostri consigli per il tuo Airbnb è quello di metterti interamente nei panni di un viaggiatore o di un turista in generale. Se stai usando Airbnb come ospite, vorrai trovare l’annuncio perfetto per il tuo viaggio, e questo è proprio ciò che Airbnb intende offrirti.

ranking airbnb

Quindi, quando prepari la tua casa, cerchi ispirazioni di interior design e crei l’inserzione, pensa quale tipo di viaggiatore amerà soggiornare nella tua proprietà. È per il viaggiatore avventuroso e solitario, o è più adatta a famiglie con bambini? È particolarmente importante definire il tuo pubblico e sapere a chi vuoi indirizzare il tuo annuncio. Se riesci a rendere adatti al tuo target sia la casa che l’annuncio, ti troveranno facilmente. 

Considera che Airbnb, quando decide il tuo posizionamento, tiene in conto diversi fattori tra cui i click sui risultati della ricerca (se il tuo annuncio compare in una ricerca e l’utente lo apre, è un fattore positivo) e le richieste di prenotazione una volta aperto l’annuncio.

2. Non risparmiare sulle foto

Inserisci foto professionali della tua casa vacanze nella tua inserzione. Anche se questo suggerimento, da solo, non migliorerà la tua classifica di ricerca, ti sarà di grande aiuto. Le tue foto saranno decisive nella la prima impressione dei viaggiatori e saranno determinanti affinché clicchino  sul tuo annuncio per saperne di più. Questo li aiuterà a decidere se includerlo nella loro lista dei desideri!

Infatti, maggiore è il numero di viaggiatori che fanno click sul tuo annuncio e lo aggiungono alla loro lista dei desideri, migliore sarà il posizionamento nella ricerca. Questo non vuol dire che tu debba chiedere a un amico di fare clic sul tuo annuncio migliaia di volte, perché Airbnb conta solo i click di ospiti diversi.

3. Concludi l’affare

Terzo consiglio: cerca di concludere il maggior numero di prenotazioni possibile. Più ospiti cliccano sul tuo annuncio, più la tua posizione di ricerca migliorerà. Ma anche il rapporto tra i click e le prenotazioni è un fattore essenziale dell’algoritmo.

Secondo Airbnb, “le inserzioni hanno successo quando aiutano gli ospiti a decidere di prenotare”. Avere un elenco impressionante di foto professionali e una descrizione perfetta non sarà sufficiente. Per essere sempre tra i primi annunci nella tua zona, dovrai ottenere quelle prenotazioni.

consigli per airbnb

4. Sii tempestivo nelle risposte

Sii reattivo. Questo ti aiuterà a concludere le prenotazioni e ottenere lo stato di Superhost. Prova a rispondere a tutte le domande e commenti degli ospiti, e fallo nel minor tempo possibile. L’algoritmo misura sia il tasso di risposte che le tempistiche. Rispondi ai tuoi ospiti entro 24 ore!.

E questo consiglio vale doppio. Perchè rispondere in modo veloce e tempestivo non solo ti aiuterà a scalare posizioni all’interno della classifica e del ranking di Airbnb, ma, fisiologicamente, farà sì che i bisogni dei tuoi ospiti (attuali o potenziali) siano soddisfatti immediatamente, nel momento in cui riceveranno la risposta ai loro dubbi.

Tentennare e attendere a rispondere aumenterà il rischio che questi cambino idea e si rivolgano a un altro host! Ricorda: Airbnb non dà una “spinta esplicita” ai Superhost, ma i fattori necessari per diventare un Superhost ti aiuteranno a salire in classifica.

5. Includi la funzione di Prenotazione Immediata

Rendi l’esperienza di prenotazione il più semplice possibile. Dal 2016, Airbnb ha implementato la funzione di “Prenotazione Immediata”, e la realtà è che ora viene utilizzata dalla maggior parte degli ospiti e degli host. Grazie all’enorme successo della prenotazione istantanea, Airbnb spinge di più quegli annunci che includono tale possibilità.

Tuttavia, anche se dovessi scegliere il metodo di “Richiesta di Prenotazione” per poter accettare una prenotazione, potrai avere un buon posizionamento di ricerca, purché tu ottenga un buon rendimento nel resto dei fattori.

consigli per prenotare su airbnb

6. Rifiuta e annulla il minor numero possibile di prenotazioni

Per rimanere in testa ai risultati di ricerca, dovresti mirare a mantenere più basso possibile il numero di cancellazioni e di richieste rifiutate. Se scegli di usare l’opzione di Prenotazione Immediata, hai diritto a un solo mese durante il quale non sarai penalizzato per aver cancellato le prenotazioni. Scaduto questo periodo di tempo, verranno applicate le penali di cancellazione, a meno che non si abbiano ragioni adeguate e importanti.

Se scegli il metodo di Richiesta di Prenotazione, teoricamente puoi rifiutare tutte le richieste che desideri. Tuttavia, è molto importante ricordare che il rapporto tra click e prenotazioni è di vitale importanza per il tuo ranking nella ricerca. Pertanto, più richieste rifiuterai, peggiore sarà il il risultato della ricerca. Al fine di evitare rifiuti e cancellazioni, fai in modo che le regole della casa siano molto molto chiare nel tuo annuncio. Non millantare, di’ solo la verità: magari qualche ospite non prenoterà, ma quelli che prenoteranno saranno convinti. Tra l’altro, non rischierai recensioni negative… altra cosa che abbassa il ranking!

7. Batti la concorrenza sul prezzo

Un prezzo competitivo è essenziale. Il prezzo è molto importante perché è un fattore decisivo per gli ospiti, quando si confrontano le inserzioni. Questo consiglio è particolarmente valido poiché, a volte, basta una leggera variazione nel prezzo per lasciare il tuo annuncio fuori da determinate ricerche.

È dunque necessario implementare una buona strategia di prezzo per ottenere risultati migliori. Testare, cambiare e riprovare è la chiave per capire quali sono i prezzi che ti permettono di ottenere la maggiore visibilità nelle pagine di Airbnb e aumentare di conseguenza le prenotazioni.

Tuttavia, questa attività potrebbe portarti via parecchio tempo ed energie. Ma non disperare! Da oggi è possibile utilizzare la nuova integrazione di Lodgify che ti permette di definire i prezzi e le tariffe in modo dinamico e completamente automatico.

Analizzando i dati della/e tua/e proprietà e dei vari concorrenti, oltre alla stagionalità e al contesto in cui promuovi la tua attività, PriceLabs riesce a determinare i migliori prezzi con i quali proporre la proprietà al pubblico. In alternativa, puoi anche ricorrere a uno strumento di determinazione dei prezzi. 

ranking e algoritmo di airbnb

8. Raccogli più recensioni possibili

Sia il numero che la qualità delle recensioni che ricevi sono i fattori più conosciuti nel determinare la classifica su Airbnb. Cerca in tutti i modi di evitare le recensioni negative e incoraggia i tuoi ospiti a lasciare recensioni positive semplicemente chiedendo loro di farlo. E, ovviamente, facendo in modo che siano felicissimi della permanenza presso la tua struttura!

Spiega ai tuoi ospiti come vorresti migliorare l’esperienza dei futuri ospiti tenendo conto dei loro commenti. Sii disponibile durante il loro soggiorno e cerca di soddisfare eventuali richieste aggiuntive (purché siano ragionevoli!).

9. Supera le aspettative

Accogliere l’ospite nella tua casa è fondamentale, non dovremmo nemmeno dirlo. Il primo impatto e la prima impressione sono spesso la chiave di volta per conquistare i clienti.

Un consiglio? Accoglili come fossero dei re, dando loro una lettera di benvenuto oppure il libro di benvenuto della tua casa vacanze. A volte un’inaspettata  bottiglia di vino può fare un’enorme differenza nell’impressione che avranno tuoi ospiti, ma, allo stesso modo, basterà il cane rumoroso di un vicino a rovinare la loro esperienza… o perlomeno il primo assaggio! Questo è il motivo per cui dovresti sempre creare negli ospiti aspettative realistiche e non nascondere mai la realtà.

algoritmo e classifica airbnb

10. Compila il tuo profilo personale

Siamo arrivati alla fine, all’ultimo dei consigli per il tuo Airbnb. Sebbene a volte venga dimenticato, il profilo personale è molto importante. Una descrizione piacevole e simpatica di te stesso aiuterà i potenziali ospiti a decidere tra due annunci dello stesso tipo. 

Sottoponiti inoltre alle verifiche, aggiungendo tutte le informazioni e i documenti ufficiali richiesti da Airbnb. Costruire la fiducia è sempre una buona tecnica in ogni azienda, perciò è ancora più giusto non dimenticarla, qui: ricorda sempre che, alloggiando presso la tua struttura, i tuoi ospiti mostrano di fidarsi di te. Una fiducia che non dovrai tradire, per crescere in classifica!

Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.

Altre storie
Come investire in case vacanza?