Lettura:
L’Importanza del marchio per le case vacanza
L’Importanza del Marchio per le Case Vacanza

L’Importanza del marchio per le case vacanza

Secondo glossariomarketing.it, il branding è il “processo effettuato dalle imprese per differenziare la propria offerta da altre analoghe, utilizzando nomi o simboli distintivi. La sua principale finalità è quella di promuovere l’immagine di marca (brand image) e incentivare la fedeltà dei clienti alla marca (brand loyalty)”. Il tuo marchio, quindi, non è solo ciò che viene espresso nel lato rivolto al cliente della tua attività, ma racchiude anche l’esperienza completa dei tuoi ospiti: definisce lo scopo della tua azienda ed è presente in tutto ciò che fai.

Perché la tua attività di affitto di case vacanza ha bisogno di un marchio?

1. Il marchio ti aiuta a distinguerti dalla massa

Il marchio ti aiuta a distinguerti dalla massa

Non potremo mai insisterci abbastanza: la tua attività di affitto per le vacanze non è l’unica del tuo paese… e potrebbe non essere neppure l’unica della tua strada! L’importanza di definire il brand della tua casa vacanze deriva principalmente dalla necessità di distinguerti dai tuoi concorrenti diretti.

Se hai un marchio elegante, costante e coerente in tutti i contenuti (e parliamo di testi, foto, video… tutto) e su tutti i canali che usi, questo diventerà la tua identità: è questo su cui si basano i viaggiatori per fare distinzioni quando effettuano una ricerca.

In ogni singolo luogo, gli ospiti si trovano davanti a innumerevoli opzioni di case vacanza. Cos’è più accattivante, secondo te: “Appartamenti per vacanze a Lisbona” o ““The Lisboans” (The Old Beach)? Non solo il nome del tuo marchio comunica qualcosa di unico al tuo pubblico, ma sarà anche ciò che ricorderanno e apprezzeranno di più del tuo sito.

2.  Il marchio definisce le aspettative

Il marchio definisce le aspettative

Non dimenticare mai che il tuo marchio funge anche da strumento di comunicazione. Fin dall’inizio, il modo in cui decidi di presentare la tua attività di affitto per le vacanze ti aiuterà a identificare il tono del tuo marchio, il messaggio e, in una certa misura, a comunicare alcune aspettative degli ospiti.

Immaginiamo che il tuo affitto di case vacanza si chiami “Ville Stupende”: se non dai altre informazioni, il nome in sé genererà una qualche idea sul tipo di case vacanze che offri al tuo potenziale cliente.

Ma i nomi non devono solo essere descrittivi, perché tu possa avere un marchio forte. Dopotutto, Amazon non ha niente a che vedere con i fiumi, ma è cresciuto fino a diventare il più grande rivenditore e-commerce al mondo: in comune col Rio delle Amazzoni ha quindi l’aggettivo, il “più grande del mondo”.

L’obiettivo è solo quello di avere un grande marchio che evochi esperienze e aspettative positive. Il che ci porta al punto successivo…

3. Il marchio deve spiegarsi da sé

Nel lungo termine, il marchio deve diventare sinonimo della tua attività e viceversa. Stabilire subito quali devono essere gli obiettivi del tuo brand ti aiuta solo a preparare il successo futuro. Per dirla con le parole di Matt Landau: 

“C’è una ragione per cui McDonald’s usa archi gialli giganti […]. Perché un brand è il modo più veloce per spiegare cosa ha da offrire un’attività”.

Se il tuo marchio di casa vacanze è riconoscibile, facile da tenere a mente e dotato di un nome accattivante, sei già a metà strada. Se hai anche un logo in grado di dire tutto della tua attività, ancora meglio. Sia i nuovi ospiti che a quelli di ritorno faranno delle associazioni tra il tuo marchio e ciò che significa per loro.

Ci sono poche persone che vedono una mela morsicata, di questi tempi, e non pensano immediatamente al gigante della tecnologia. O che vedono un segno di spunta e lo slogan “just do it” senza pensare a Nike.

Quando il marchio è fatto bene, la dice lunga sull’attività.

4. Il marchio è la base del tuo marketing

Definire il marchio della tua casa vacanze non è semplice come scegliere un nome e un logo: ci sono molti altri fattori da considerare e comporterà decisioni in merito a schemi di colori, stili e scelte di design coerenti in tutto il tuo sito di case vacanze.

Queste scelte, a loro volta, giocheranno un ruolo enorme nel marketing della tua proprietà. Che si tratti della creazione di un banner per un’offerta speciale da caricare come copertina su Facebook, o di un annuncio su un giornale locale, ogni materiale di marketing dovrebbe cercare di essere coerente con il sito della tua casa vacanze. Dopotutto, questo è il primo modo – e il migliore – col quale i viaggiatori interagiscono con la tua offerta.

Inoltre, se il 60% dei millennial americani si aspetta esperienze coerenti, quando si tratta di marchi online, i millennial europei non sono diversi: e ricordiamoci che questi costituiscono uno dei mercati in crescita più rilevanti per le case vacanze: non puoi non volerli attirare!

Un buon marketing della tua struttura ti porterà più richieste e più prenotazioni dirette, e questo non lo potrai ottenere senza un marchio davvero solido.

5. Il marchio crea fiducia e lealtà

Secondo molti esperti di marketing , se non hai un marchio forte le persone non si ricorderanno di te e faranno fatica a fidarsi. Dato che meno del 50% delle persone si fida dei marchi, è ancora più essenziale che tu lo faccia bene.

Se fornisci ai tuoi ospiti un ottimo servizio clienti, un sistema di prenotazione facile, comunicazioni chiare e una bella casa vacanza, è più facile che tornino nella tua struttura anche più volte. Sarà anche più facile che parlino bene della tua casa vacanze ad amici, familiari e conoscenti.

La presenza di recensioni sul tuo sito aiuta anche a rafforzare la fiducia instaurata con i tuoi ospiti e rafforzerà la tua credibilità online: tutto a vantaggio del marchio che avrai creato.

Come costruire il tuo brand di case vacanze

Come costruire il tuo brand di case vacanze

Non accade nulla dall’oggi al domani, è un processo continuo. Tieni presente che la tua attività verrà percepita come un marchio anche senza la sua influenza. Prima prova a scoprire come i potenziali ospiti ti percepiscono attualmente, e poi migliora il tuo marchio seguendo i consigli di seguito.

1. Analizza il mercato

Prima di modificare o iniziare con il tuo marchio, è importante capire a chi vuoi rivolgerti e con chi competi. Questi fattori avranno una notevole influenza sul tuo marchio e dovranno in ogni caso essere considerati.

Prendi ispirazione anche dalle attività di affitto per vacanze più di successo: cosa stanno facendo meglio con il loro marchio? Quali canali di comunicazione sono più efficaci nella regione?

Assicurati che l’eventuale logo o slogan che hai in mente non venga usato nello stesso modo o in un modo simile. Dopo tutto, l’obiettivo del brand è quello di distinguersi dalla concorrenza!

2. Definisci la tua proposta di vendita unica

Questo punto è direttamente collegato all’ultimo. Pensa a ciò che rende unica la tua casa vacanza e la distingue dalla concorrenza. Puoi offrire un servizio o un’attrezzatura speciale? La tua casa vacanza è un edificio storico o ha una storia straordinaria? Includi questa caratteristica in tutto il processo di branding e integrala, ad esempio, nel tuo logo.

3. Sii autentico e accessibile

Rimani fedele a te stesso e costruisci il brand in modo che si adatti meglio alla tua attività di affitto e a te in qualità di proprietario. Se sei autentico, è più facile per i potenziali ospiti costruire una connessione emotiva col tuo marchio. Si tratta di una caratteristica fondamentale dei marchi preferiti dai viaggiatori.

Anche  costruire un rapporto personale con i tuoi ospiti è molto vantaggioso. Consenti ai tuoi ospiti passati e futuri di mettersi in contatto con te e rispondi loro con rapidità.

E , inoltre, ascolta le opinioni dei tuoi ospiti, rispondi alle critiche e implementa i suggerimenti di migliorie. In questo modo puoi adattare costantemente il tuo servizio e migliorare ulteriormente la qualità del tuo marchio.

4. Offri contenuti interessanti e valore aggiunto

Riempi il tuo marchio di contenuti interessanti invece che di slogan privi di significato. Fornisci ai tuoi ospiti informazioni utili sulla regione, su luoghi di interesse e attività.

Potresti prendere in considerazione anche di pubblicare un blog sulla home page della tua casa vacanze o inviare una newsletter. Metti in chiaro con i potenziali clienti che sei un esperto del settore e all’interno della tua regione, e che sei disponibile a fornire aiuto in caso di dubbi.

5. Troppe modifiche rovinano il marchio

Alla fine, la cosa più importante: sii coerente con il tuo marchio! Se cambi troppo spesso logo, design, servizio o comunicazione, presto la tua attività di affitti per le vacanze non avrà più identità, e tutti i vantaggi che abbiamo menzionato perderanno efficacia.

Per questa ragione, dovresti pensare attentamente e in anticipo la strategia da attuare, e prenderti tempo sufficiente per elaborarla. È meglio adottare un approccio graduale al branding, per costruirsi un marchio forte che abbia un valore di riconoscimento nel lungo termine, piuttosto che precipitarsi a farlo.

Costruire un marchio coerente per la tua casa vacanze farà la differenza e ti porterà alcuni vantaggi per il futuro della tua attività di affitto. Fallo come molte altre aziende di successo, implementa la tua strategia di marca!

Vuoi ricevere più prenotazioni dirette?

Zero costi di attivazione. Zero commissioni. Zero obblighi. Prova Lodgify gratis per 7 giorni.

Altre storie
7 consigli per la scelta del miglior dominio (e il nome) per la tua casa vacanze